Iscriviti alla newsletter


logo adgblog

Categorie

Archivi

Gennaio 2022
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Una videoricetta interattiva sul cavolo nero

Il cavolo nero è un ortaggio tipico della cucina tradizionale toscana. Vediamo quali sono le sue caratteristiche e svolgiamo una videocomprensione sulla ricetta delle chips di cavolo nero.

Attività 1. Comprensione

Leggi il seguente testo e rispondi alle domande.

Il cavolo nero e le sue proprietà

Il cavolo nero, a differenza di altri tipi di cavoli come la verza, il cappuccio e il cavolfiore che hanno la forma di una palla, è costituito da un fusto con lunghe foglie verdi scure dalla superficie bollosa. È un ortaggio molto ricco di acqua e di fibre e per questo ha un grande potere saziante. Il cavolo nero è anche ricco di minerali, come il calcio e soprattutto il potassio che regola la pressione e aiuta il benessere dei muscoli e del sistema cardio-circolatorio. Presenta un’alta concentrazione di vitamina C, che favorisce il corretto funzionamento del sistema immunitario, ed è anche ricco di acido folico e pro-vitamina A. Il cavolo nero ha anche delle proprietà antiossidanti e antitumorali: neutralizza infatti i radicali liberi, combatte le cellule cancerogene, previene le malattie cardiovascolari e aumenta le difese nei confronti di virus, batteri e agenti inquinanti.

Il cavolo nero in cucina

Prima di consumare il cavolo nero bisogna lavare le foglie in acqua fredda ed eliminare la costa centrale che altrimenti resterebbe dura dopo la cottura. Per sfruttare al meglio le sue proprietà, è sufficiente preparare il cavolo nero lessandolo in acqua bollente salata per circa 5-10 minuti, o almeno fino a quando le foglie non diventano morbide. Lo si può consumare così semplicemente condito con sale e olio oppure, per renderlo più saporito, è possibile saltarlo in padella con aglio e un filo d’olio e aggiungendo alla fine pepe o peperoncino: può essere gustato come contorno o su un crostone di pane toscano. Il cavolo nero è un ingrediente di base della famosa ribollita.

Domande

  1. Il cavolo nero ha la stessa forma degli altri tipi di cavolo. Vero/Falso
  2. Ha la caratteristica di far sentire meno la fame. Vero/Falso
  3. Per regolare la pressione bisogna assumere soprattutto il calcio. Vero/Falso
  4. Il sistema immunitario si rafforza con l’assunzione di vitamina C. Vero/Falso
  5. Previene malattie cardiache e tumori. Vero/Falso
  6. La costa centrale della foglia deve essere eliminata. Vero/Falso
  7. Non può essere cotto per più di 10 minuti. Vero/Falso
  8. È solitamente consumato come piatto unico. Vero/Falso

Attività 2. Videocomprensione: le chips di cavolo nero

Guarda il video di Carlotta Perego su come preparare le chips di cavolo nero e rispondi alle domande che appaiono nel video (dal sito Cucina botanica).

Se queste attività ti sono piaciute potresti offrirci un caffè… o due!

buy me a coffee
Clicca sull’immagine

Articoli correlati

Cucina vegetariana

L’italiano con la cucina vegetale: torta di pere e cioccolato
Video ed esercizi interattivi sulla frittata
L’italiano con l’agricoltura: esercizi di lessico con gli aforismi sull’olio
Impariamo le espressioni e i modi di dire con l’uovo
Impariamo a conoscere il pane con 4 attività interattive

Cucina toscana

Attività interattive sulla bistecca fiorentina
Il tonno del Chianti: un esercizio con l’imperativo e con un video
L’italiano e la cucina: i fagioli (zolfini) e un’attività con un video
La schiacciata alla fiorentina
Quiz sulla cucina fiorentina

Adgblog è il blog ufficiale dell’Accademia del Giglio, scuola di lingua, arte e cultura a Firenze.

Social

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareAnobiiTikTok e Instagram.

Newsletter

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità di adgblog iscriviti alla nostra newsletter.

Crediti

Le informazioni sul cavolo nero sono tratte da ehabitat.it
Il video è tratto dal canale Youtube di Cucina botanica
L’immagine in evidenza è di di BlackRiv da Pixabay

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.