Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Settembre: 2014
L M M G V S D
« Ago   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Italiano e storia dell’arte: la Fortezza da Basso

La Fortezza da Basso, il cui nome ufficiale è Fortezza di San Giovanni Battista, è una grande fortificazione che si trova appena fuori dal centro di Firenze. Se volete saperne qualcosa di più e allo stesso tempo migliorare il vostro italiano, provate a svolgere le seguenti attività.

collagefortezza500

Attività 1. La storia della Fortezza: rimettete in ordine il testo.

a. fu costruita da Pier Francesco da Viterbo e Antonio da Sangallo il Giovane tra il 1534 ed il 1537 per ordine di Alessandro de’ Medici,

b. Il 15 luglio del 1534 fu posta la prima pietra e nel dicembre dello stesso anno i lavori delle opere di fortificazione furono ultimati nella gran parte.

c. Nata con il nome di Castello Alessandria,

d. Nel maggio del 1533 iniziarono gli scavi sovrintesi dal celebre condottiero Alessandro Vitelli e dall’architetto Pier Francesco Florenzuoli da Viterbo.

e. posto al governo di Firenze dallo zio Giulio de’ Medici, papa Clemente VII, che esercitava il vero potere.

1. _c_ 2. __ 3. __ 4. __ 5. __ 

Attività 2. Scegliete la parola corretta tra le due proposte.

La gigantesca fortezza, di forma pentagonale, fu realizzata con grandezza/granditudine di mezzi e rapidezza/rapidità per assicurare il controllo della città ai Medici, appena rientrativi dopo l’Assedio di Firenze, di fornire alloggio ad un forte/forti contingente di truppe, nonché rifugio ai governanti in caso di rivolta, ma però/anche di impressionare e intimorire i fiorentini con la sua massa. Per accentuare questa/queste impressione il lato rivolto verso la città fu dotato, da Antonio da Sangallo, di un aspetto monumentale/monumento.

Attività 3. Inserite nel testo le seguenti preposizioni articolate: al, all’, della, di un, per gli, tra i. 

Il ruolo militare ____ Fortezza fu mantenuto anche in epoca lorenese, quando furono costruiti altri fabbricati di interesse architettonico ed ambientale come la palazzina ____ ufficiali ed un teatrino.

La Fortezza, che come molte altre strutture simili non fu mai utilizzata, rimase affidata al Demanio Militare fino ____ 1967. Negli ultimi anni fu individuata come sede del Polo Fieristico Fiorentino; di conseguenza fu intrapresa una lunga opera di restauro e adeguamento. Grazie a questi lavori oggi è possibile vedere la trecentesca Porta a Faenza, visitare l’interno del Mastio e alcune altre strutture ____ certo interesse, come la polveriera.

Per ospitare le manifestazioni di Firenze Fiera sono stati costruiti due nuovi padiglioni espositivi: sono ambedue strutture di notevole interesse, ____ pochi esempi di architettura contemporanea nel centro di Firenze. ____ interno della Fortezza è ospitata una delle sedi dell’Opificio delle pietre dure con numerosi Laboratori scientifici e di restauro.

Attività 4Scegliete il verbo corretto tra quelli proposti.

Per la fortificazione fu/era scelta una pianta a pentagono irregolare per innestare il lato di base nelle mura arnolfiane preesistenti; al centro di questo lato, il più lungo, fu costruito/ha costruito il cosiddetto, mastio, una struttura estremamente originale che ingloba l’antica Porta Faenza. In realtà si tratta/trattasi di una piattaforma cioè una sorta di mini bastione inventato proprio da Antonio da Sangallo per garantire il tiro radente delle artiglierie.

La struttura fu/era quindi di tipo misto, con la parte rivolta verso l’esterno pienamente sviluppata e regolare, mentre verso la città prevalse la necessità di non invadere troppo spazio all’interno delle mura.

Mentre la cortina e i bastioni costruirono/furono costruiti con economici mattoni (che incidentalmente erano meglio in grado di assorbire i colpi di artiglieria) il Mastio fu edificato in pietra forte, e le pareti furono scolpite con un motivo decorativo a palle, allusive dello stemma mediceo, e diamanti. All’interno della Piattaforma si può/si potrebbe oggi visitare la sala ottagonale, dotata di una straordinaria volta in mattoni a spina di pesce e si possono ammirare alcuni disegni acquerellati superstiti delle varie fasi della progettazione che hanno/sono considerati tra i più bei disegni di Antonio da Sangallo.

I testi sono stati tratti e adattati da Wikipedia.

Articoli correlati

Italiano con la storia dell’arte:

– Il Museo Bardini, e il Giardino Bardini di  la Galleria d’Arte Moderna, il Museo del Bargello, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Davanzati.
– Il lessico di base della storia dell’arte e 32 esercizi e comprensioni per studenti stranieri

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare, corsi di storia dell’arte, workshop intensivi di tecniche pittoriche classiche, workshop di scultura, lezioni di cucina e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.