Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Luglio: 2014
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Italiano con la storia dell’arte: la Galleria d’arte moderna di Firenze

Volete imparare la storia dell’arte e allo stesso tempo migliorare il vostro italiano? Provate a svolgere gli esercizi proposti in questa attività didattica sulla Galleria d’arte moderna di Firenze, un famoso museo che ospita importanti opere soprattutto dell’Ottocento italiano.

collagemoderna500

Attività 1. Inserite nel testo le seguenti parole: artisti, collezione, musei, museo, Novecento, pittura, sale, Settecento.

La Galleria d’arte moderna è uno _____________ dei ospitati in palazzo Pitti a Firenze. La _____________ si articola in 30 _____________ che offrono un panorama completo del periodo artistico dalla fine del _____________ (epoca neoclassica) ai primi decenni del Novecento, basata sulla _____________ italiana ma con qualche importante scultura coeva e con significativi esempi di _____________ stranieri. È ospitata, in ordine cronologico, nell’ala nord del Palazzo al secondo piano, una delle ultime aree del palazzo ad essere convertite in _____________ , dove fino agli anni ’30 del _____________ hanno saltuariamente vissuto i rappresentanti di Casa Savoia in visita alla città e dove era ospitata la Biblioteca Palatina, confluita in parte nella Biblioteca Magliabechiana.

Attività 2. Inserite nel testo le seguenti cifre: 2013, 386.993, 1.983.028,75

Nel _____________ il circuito museale di Galleria Palatina, Galleria d’arte moderna e Appartamenti monumentali è stato il tredicesimo sito statale italiano più visitato, con _____________ visitatori e un introito lordo totale di _____________ Euro.

Attività 3. La storia della Galleria. Segliete il tempo corretto tra i verbi proposti.

La collezione della pinacoteca si è formata/si formava nella seconda metà dell’Ottocento dalla raccolta delle migliori opere provenienti dai concorsi dell’Accademia delle Arti e del Disegno e che un tempo sono/erano esposte nella galleria dell’Accademia. Più tardi si è arricchita/si arricchiva di numerose collezioni cittadine di arte di quel periodo. L’allestimento attuale risale/è risalito al 1972-1979, ma dei restauri nelle sale si sono svolti/si svolgevano anche nel 2005.

Attività 4. Le opere principali. Leggete il testo e rispondete alle domande.

Il percorso espositivo inizia dal neoclassicismo, con opere di Giuseppe Bezzuoli come la grandiosa tela de L’entrata di Carlo VIII, e di Francesco Hayez. Le sculture più importanti nelle prime sale sono la Calliope di Antonio Canova, la Psiche di Pietro Tenerani e il famoso Abele di Giovanni Duprè.

Numerosi sono i dipinti di soggetto storico, contemporaneo e più antico, che documentano bene questo aspetto della cultura artistica del Risorgimento: fra le tele più importanti La cacciata del Duca d’Atene di Stefano Ussi.

Fra le opere più conosciute vi sono quelle appartenenti alla scuola dei macchiaioli l’anticipazione italiana dell’impressionismo, in larga parte provenienti dalle raccolte di Diego Martelli, che fu un critico d’arte e amico dei principali esponenti di questa corrente. I macchiaioli, con le loro ricerche innovative sulla luce e sulla stesura del colore “a macchie”, svilupparono il loro linguaggio artistico accanto alle avanguardie francesi. Fra i capiscuola Giovanni Fattori, presente con una cospicua collezione di opere, sia a carattere storico, sia i celebri paesaggi maremmani.

Altri importanti pittori italiani qui presenti sono Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Giovanni Boldini, con i famosi ritratti dal rapidissimo ed elegante tratto, Federico Zandomeneghi, Francesco Podesti (di cui è esposto l’acuto Ritratto della poetessa Elizabeth Barrett Browning con il figlioletto Robert), Antonio Donghi, Giorgio Morandi, Filippo De Pisis, i Futuristi come Giacomo Balla e Filippo Marinetti, Elisabeth Chaplin. Sono presenti anche opere di scultura e incisioni.

1. Diego Martelli era un pittore. Vero/Falso

2. Canova era uno scultore neoclassico.

3. Stefano Ussi è un rappresentante della scuola dei macchiaioli.

4. I macchiaioli si ispiravano agli impressionisti.

5. Giovanni Fattori è uno degli artisti più importanti della scuola dei macchiaioli.

6. Giovanni Boldini era un famoso ritrattista.

7. Nel museo ci sono anche quadri futuristi.

I testi sono stati tratti e adattati da Wikipedia.

Orari e visite al Museo.

Articoli correlati

Italiano con la storia dell’arte:

– Il Museo del Bargello, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Davanzati.
– Rosso Fiorentino
– Pontormo
– La Badia Fiorentina
– Il lessico di base della storia dell’arte e 32 esercizi e comprensioni per studenti stranieri

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare, corsi di storia dell’arte, workshop intensivi di tecniche pittoriche classiche, workshop di scultura, lezioni di cucina e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.