Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Gennaio: 2012
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

L’italiano con Pane e Tulipani: dal discorso indiretto al diretto

Leggi il testo qui di seguito, che racconta che cosa succede nella scena 43 di Pane e Tulipani (1999).

Fermo, il fioraio, chiama ripetutamente la sua nuova aiutante Rosalba, da lui però ribattezzata Vera. Rosalba risponde con un semplice “eh”. Al che Fermo le urla che l’acqua per il tè sta bollendo. Rosalba gli risponde che non ha tempo per il tè, perché deve finire una composizione per le sei di sera. Fermo insiste dicendole che i clienti possono ripassare più tardi se il lavoro non è pronto. Rosalba obietta allora che non può far ripassare i clienti dopo, avendo loro promesso che il lavoro sarebbe stato pronto per l’ora pattuita. Fermo non vuol sentire ragioni e dichiara che le cose belle sono lente e, con fare brusco, ordina a Rosalba di andare a prendere il tè. Rosalba alla fine accetta a malincuore, ma non senza far notare a Fermo che lei si sente male a far aspettare la gente. Fermo è inamovibile nelle sue posizioni e afferma che Rosalba sbaglia a essere così rispettosa degli orari e che noi tutti dobbiamo imparare a aspettare.

Adesso passa dal discorso indiretto al discorso diretto, ovvero dal testo appena letto ricava un dialogo.

Negozio di fiori
Fermo: _________________________________
Rosalba: _________________________________
Fermo: _________________________________
Rosalba: _________________________________
Fermo: _________________________________
Rosalba: _________________________________
Fermo: _________________________________
Rosalba: _________________________________
Fermo: _________________________________

Adesso guarda il video e confronta la tua scena con quella orginale del film.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=WL_krgvnjOo[/youtube]

Completa il testo con i verbi seguenti:

interessano – porta – porta – appare – spiega – lascia – deriva – provengano – fanno – vede

Il titolo del film Pane e Tulipani _________________ dal fatto che ogni mattina Fernando ________________ a Rosalba la colazione (si ___________________ infatti in primo piano una fetta di pane) e lei ogni sera gli ________________ un mazzo di fiori dal negozio, e gli ultimi fiori che __________________ prima di tornare a Pescara sono proprio tulipani. I tulipani del titolo __________________ riferimento a una frase detta da Fermo, in cui _______________ che tutti pensano che questi fiori _____________________ dall’Olanda, mentre in realtà sono persiani. Da qui il paragone con la protagonista, che ____________________ a tutti in un modo, mentre la sua vera essenza è totalmente opposta e viene riscoperta solo dalle persone che veramente si __________________ a lei. (Testo tratto Wikipedia).

Articoli correlati

Discorso diretto – Discorso indiretto
L’italiano con Pane e Tulipani: dal discorso indiretto al diretto
Imparare l’italiano attraverso i film – Consigli didattici parte 1parte 2.
10 film italiani consigliati per studenti di italiano L2/LS
Letture consigliate per studenti di italiano L2/LS

Adgblog è il blog ufficiale dell’Accademia del Giglio, scuola di lingua, arte e cultura a Firenze. All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di lingua italiana per stranieri, corsi di storia dell’arte, workshop intensivi di tecniche pittoriche classiche e altro ancora.

Social

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareG+ e Instagram.

7 comments to L’italiano con Pane e Tulipani: dal discorso indiretto al diretto

  • Alena Stsiapanava

    Il titolo del film Pane e Tulipani deriva dal fatto che ogni mattina Fernando lascia a Rosalba la colazione (si vede infatti in primo piano una fetta di pane) e lei ogni sera gli porta un mazzo di fiori dal negozio, e gli ultimi fiori che porta prima di tornare a Pescara sono proprio tulipani. I tulipani del titolo fanno riferimento a una frase detta da Fermo, in cui spiega che tutti pensano che questi fiori provengono dall’Olanda, mentre in realtà sono persiani. Da qui il paragone con la protagonista, che appare a tutti in un modo, mentre la sua vera essenza è totalmente opposta e viene riscoperta solo dalle persone che veramente si interessano a lei.

  • roberto balò

    Bravissima, zero errori!

  • Sofia

    Sarebbe possibile scambiare 2.”lascia” e 5. “porta” tra di loro? Grazie in anticipo!

  • No, perché non si può dire “gli lascia un mazzo di fiori dal negozio”. Al limite si potrebbe dire “gli lascia un mazzo di fiori al negozio”, ma il significato cambia. Saluti

  • judi mazziotti

    Non si dovrebbe usare il congiuntivo “pensano che questi fiori provengano dall’Olanda…” o non occorre qui perché sono convinti del loro ‘pensiero’?
    Grazie.

  • roberto balò

    Ma infatti la frase “pensano che questi fiori provengano dall’Olanda” è corretta. “Provengano” è congiuntivo presente da inserire nel testo. La studentessa Alena ha in effetti fatto un errore scrivendo “provengono” e noi non ce n’eravamo accorti…

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.