Iscriviti alla newsletter


logo adgblog

Categorie

Archivi

Gli stili architettonici più importanti in Italia – prima parte

Molti studenti stranieri che visitano le città e i musei italiani non hanno spesso le idee chiare sui vari stili artistici che si possono ammirare nel nostro paese. Cerchiamo di aiutarli con questa brevissima sintesi di storia degli stili architettonici in Italia:

  • Architettura Etrusca (VIII secolo avanti Cristo – I secolo avanti Cristo): si trova prevalentemente in Toscana, per esempio a Volterra, Populonia o Vetulonia. Di questa architettura son rimaste soprattutto tombe (le case erano di legno), archi (l’arco lo hanno inventato gli etruschi) e anfiteatri.
  • Architettura e stile greco (VIII secolo a. C. – III a. C.): si trova nell’Italia meridionale e in Sicilia, per esempio ad Agrigento o a Paestum. Dello stile greco ricordiamo i famosi templi, con le colonne e il timpano sulla facciata. Ve ne sono di tre tipi: Tempio dorico, ionico e corinzio.
  • Stile romano (dal I secolo a.C. fino al V secolo d.C.). In Italia troviamo il Colosseo e il foro Romano a Roma, la città di Pompei, l’Arena di Verona. Dei Romani rimangono quindi i templi (il Pantheon a Roma), anfiteatri, arene, resti di mura e ville romane, strade (per questo esiste il proverbio “tutte le strade portano a Roma) e acquedotti.
  • Stile bizantino (VI-VII Secolo d.C.), prevalentemente nel Sud Italia e a Ravenna. Ci restano le chiese e le basiliche con magnifici mosaici, come quello di Sant’Apollinare in classe.
  • Stile rinascimentale (nel quattrocento e nel cinquecento). Questo stile riscopre l’architettura classica, riprende quindi gli ordini classici e le proporzioni armoniche, usando semplici forme geometriche nella progettazione e nella costruzione. Firenze è considerata la culla del rinascimento. Qui si trovano la chiesa di San Lorenzo di Filippo Brunelleschi, e la chiesa di Santa Maria Novella di Leon Battista Alberti. Per la prima volta quindi gli architetti hanno un nome e un cognome. Ma non si costruiscono solo chiese, ma anche ospedali, palazzi, ville, teatri o addirittura intere città.

Articoli correlati

Italiano con la storia dell’arte:

– Bartolomeo Ammannati
– Le opere di Andrea del Sarto e il Chiostro dello Scalzo.
– Baccio Bandinelli
– La chiesa di Ognissanti e il Crocifisso di Giotto.

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di storia dell’arteworkshop intensivi di tecniche pittoriche classiche e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

10 comments to Gli stili architettonici più importanti in Italia – prima parte

  • […] Continuiamo con la nostra brevissima sintesi di storia degli stili architettonici in Italia. La prima parte la trovate qui. […]

  • alessandro e carlos

    etruscan (8th century b.c. – 1st century b.c.) found primarily in tuscany, for example in volterra, populonia, and vetulonia. this architecutal style is evident in tombs (houses were made of wood), archs (archs were invented by the etruscans), and ampitheaters.

    greek (8th century b.c. – 3rd century b.c.) Found in southern italy and sicily, for example in Agrigento or in Paestum. from greek architecture we remember famous tempels, with columns and tymphoneums on the facade. Of these there are three types doric, ionic, and corinthian.

    Roman (from 1st century b.c. to 5th century a.d.) in italy we find colosseum and the roman forum in rome. the city of pompei, and the arena in verona. From the romans remain temples (the pathenon in rome), ampitheaters, arenas, remains of walls and roman villas, streets (as a result we get the proverb “all roads lead to rome”) and acquaducts.

    byzantine (6-7 Century a.d.) mainly in southern italy and raveena. we are left churches and basillicas with magnificent mosaics, such as that of saint apollinare in classe.

    arabesque (from the 9th to the 12th century) in sicily. For example the cloisters in monreale, the castel of cuba and the church of san cataldo in palermo.

    Romanesque (11th to 12th century) in all of italy with some regional differences. romantic because it resembles roman architecture, from which it takes some stylistic elements: the arch, the column, the pillars, the vault and a specific type of monumental setting and mosaics.
    for example: saint ambrogio in milan, the basillica of saint nicholas in bari, the church of san miniato in florence, the tower and duomo of pisa.

    Gothic (from 12th-14th century) A style that, contrary to romanesque, looks to be more leggable and express a yearning to reach god, through its use of high peaks and aisles. exemplified by such places as the duomo in siena, the dukes palace in venice, the duomo in milan, and the basillica of saint francis of assisi.

    renaissance style ( from the 1400’s to 1500’s) this style revives classical archiecture, and its use of orders and harmonic proportions, using simple geometric forms in it’s design and construction. florence is considered the birthplace of the renaissance. where one can find brunelleshi’s church of san lorenzo, and leon battista alberti’s church of santa maria novella. for the first time architects had both a first and last name. However they did not only build churchs, but also hospitals, plazas, villas, theater or even entire cities.

  • […] il cavolo neroBARD COLLEGE!!! on Storia del cinema italiano: il neorealismoalessandro e carlos on Gli stili architettonici più importanti in Italia – prima parteStephanie Polo and Jamie Crowford on Ricette tradizionali toscane: Risotto co’ […]

  • nicole

    mi aiuti per favore a dirmi che cosa sono gli stili architettonici ???ti prego ho compito

  • roberto balò

    Ciao Nicole, mi sembra che nel post sia spiegato tutto chiaramente e anche in modo abbastanza elementare. Poi puoi approfondire seguendo i link. In bocca al lupo.

  • PIERO

    Che cosa caratterizza principalmente lo Stile Umbro?
    Grazie e saluti
    Piero

  • roberto balò

    Caro Piero,
    essenzialmente lo stile umbro direi che è un gotico, come quello delle chiese francescane. Prova a dare un’occhiata a questo sito:
    http://www.lamiaumbria.it/arte/arte_index.asp
    Però se hai bisogno di informazioni più approfondite ti consiglio un giro in biblioteca a cercare un libro di storia dell’arte o dell’architettura.
    Saluti

  • Giovanni

    Ho letto sul mio giornale locale che la mia scuola costruita nell’800 é di stile littoriano, ho cercato inutilmente questo nome potreste aiutarmi?
    Ringrazio e con i migliori saluti
    Giovanni

  • roberto balò

    Ciao Giovanni,
    penso che tu ti riferisca allo stile “littorio” ovvero quello fascista. Se lo stile della tua scuola è questo dovrebbe essere stata costruita tra il 1920 e il 1940 circa, non nell’800.

  • Klaud

    Forse era ‘Stile Vittoriano’ che sarebbe lo stile della seconda metà dell800 in uso in Inghilterra;

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.