Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Ottobre: 2015
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

“Usare e descrivere l’italiano” della Loescher: la recensione

usareitaliano400

“Questo non è un libro di italiano. Questo è un libro sull’italiano“, viene immediatamente specificato nell’introduzione di Usare e descrivere l’italiano di Paolo E. Balboni e Maria Voltolina, grammatica uscita nel 2014 per le edizioni Loescher rivolta a studenti stranieri, ma anche a italiani che hanno abbandonato la scuola dell’obbligo, a chi frequenta i Centri Territoriali Permanenti (CTP), i Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) o le scuole professionali.

Usare e descrivere l’italiano è una grammatica atipica: non vi troveremo spiegazioni grammaticali seguite da sfilze di esercizi di verifica e rinforzo, ma ci saranno attività finalizzate a capire come funziona l’italiano e a come usarlo, poiché “non serve sapere il nome di 100 complementi, ma serve capire perché esistono, come funzionano”. Il testo affronterà quindi lo studio della lingua attraverso due punti di vista:

  • da dentro la mente riflettendo sul funzionamento dell’italiano e spiegando come funzionano la comprensione, la scrittura, il dialogo;
  • da dentro la lingua lavorando su testi e fornendo gli strumenti per continuare a lavorare da soli sulla lingua, ponendo particolare enfasi sui linguaggi non verbali come i gesti, le espressioni, gli oggetti, i segnali.

La struttura del libro in due macro sezioni riflette questa impostazione:

  1. Usare l’italiano è la prima parte, mirata a sviluppare le abilità comunicative dello studente, ovvero: sapere una lingua, saper comprendere, saper parlare e scrivere, saper lavorare sui testi. Si analizzano così le varie tipologie testuali, i generi comunicativi e i linguaggi non verbali.
  2. Descrivere l’italiano è la seconda parte, volta a “descrivere una lingua” ovvero a conoscerne la morfologia (le parti del discorso, l’aggettivo, il verbo, l’analisi grammaticale) e la sintassi (la frase e il periodo).

Al termine di entrambe le parti del libro troviamo la Palestra, dove lo studente può esercitarsi con ciò che ha imparato o ha riscoperto durante le attività svolte precedentemente.

I testi scelti dagli autori sono pensati per un allenamento alla lingua e per acquisirne consapevolezza: viene spiegato come si fa una comprensione, quali sono gli atti comunicativi, si parla di ortografia e di come si fa un riassunto o una parafrasi, si impara a scrivere una lettera e un’e-mail. Un libro quindi attentamente pensato per chi sa già l’italiano (per gli studenti di L2 consiglierei perlomeno un B1 tendente al B2), ma deve imparare a viverci dentro e a viverlo attivamente, insieme agli altri, nella vita quotidiana in Italia.

Usare e descrivere l’italiano è acquistabile direttamente sul sito della casa editrice a 12,90 Euro. Altro materiale didattico è disponibile sul web, in  parte ad accesso libero e in parte ad accesso riservato.

Articoli correlati

L’italiano non è difficile – Esercizi di italiano per cinesi, Il Buongustare – Corso di enogastronomia d’Italia e Buon lavoro – L’italiano per le professioni della Loescher.
Senza frontiere 1Piccolo e forte ALa grammatica vien leggendoScriviamo insieme 1, delle Edizioni Edilingua.
Arte e cucina delle Edizioni Casa delle Lingue
Il nuovo Canta che ti passa dell’Alma Edizioni.

Adgblog è il blog ufficiale dell’Accademia del Giglio, scuola di lingua, arte e cultura a Firenze.

Social networks

Adgblog e i suoi libri sono su Anobii, il social network per trovare e condividere i libri: iscriviti e seguici.

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.