Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Italiano con le canzoni: “Povera patria” di Franco Battiato

Prima di ascoltare la canzone risolvi l’anagramma delle parole in rosso e il contrario delle parole in blu nel testo. Ascolta poi la canzonePovera patria” (1991) di Franco Battiato e verifica le tue risposte.

Povera patria! Schiacciata dagli buais del potere
di eentg infame, che non sa cos’è il pudore,
si credono opentti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili bfufnio!
Questo paese è devastato dal piacere
ma non vi danno un po’ di dispiacere
quei corpi in terra senza più freddo?
Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.
Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei goinrail?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa bene
vedere un uomo come un ainalem.
Non cambierà, non cambierà
si che cambierà, vedrai che cambierà.
Voglio separre che il mondo torni a quote più straordinarie
che possa contemplare il cielo e i fiori,
che non si parli più di democrazie
se avremo ancora un po’ da morire
La primavera intanto tarda ad partire.

Articoli correlati

Italiano con le canzoni di Franco Battiato:
Te lo leggo negli occhi
Passacaglia
Summer on a solitary beach
La cura
L’alieno (di Luca Madonia con Carmen Consoli e Franco Battiato).

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Social networks

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.