Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Aprile: 2014
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

L’italiano con La Dolce Vita di Federico Fellini

Un fotogramma famoso tratto dal Film

Un fotogramma famoso tratto dal Film

Andiamo oggi alla scoperta del film La Dolce Vita, capolavoro del 1960 diretto da Federico Fellini e interpretato da Marcello Mastroianni. Il film vinse la Palma d’oro al 13º Festival di Cannes e l’Oscar per i costumi. È uno dei film più famosi della storia del cinema. Viene solitamente indicato come il punto di passaggio dai primi film neorealisti di Fellini ai successivi film d’arte.

Leggi la trama tratta e adattata da Wikipedia ed esegui gli esercizi.

  • ESERCIZIO 1. Correggi le parole in MAIUSCOLO.

La_Dolce_Vita_(1960_film)_coverartL’inizio: Marcello Rubini è un giornalista romano che LO occupa di servizi scandalistici, ma COLTIVAVA l’ambizione di diventare scrittore. Marcello, cinico e disincantato, è protagonista di sette episodi CUI narrano la «dolce vita» della Roma SU cavallo fra gli anni cinquanta e sessanta. Nel primo episodio due elicotteri SORVOLERANNO Roma. Il primo trasporta una statua del Cristo, mentre sul secondo si trova Marcello, col fotoreporter Paparazzo, che probabilmente deve scrivere un pezzo sull’avvenimento. I due elicotteri TRASVOLARONO un antico acquedotto romano, poi un quartiere popolare seguiti da un gruppo di bambini vocianti, per poi innalzarsi in quota SOTTO la città, permettendo di osservare i tanti CANTIERI della capitale, in pieno boom edilizio. I due velivoli passano infine sopra una terrazza DALLA quale prendono il sole alcune ragazze in costume; l’elicottero di Marcello e Paparazzo si sofferma sopra la terrazza ed i reporter tentano A abbordare le ragazze, le quali chiedono dove PORTA la statua. Il rumore dell’elicottero però SCOPRE le loro voci. Solo una comprende che la destinazione del Cristo è il Vaticano, quindi Marcello chiede il numero di telefono SULLE ragazze che, divertite, SE LE negano. Il volo degli elicotteri termina su piazza San Pietro, affollatissima, dove suonano le campane TRA festa.

  •  ESERCIZIO 2. Inserisci le seguenti parole:

pugno – innamorato – incaricato – leggiadra – famoso – euforica – frequentato

Il terzo episodio del film è indubbiamente quello più _________________________. Marcello è _________________ di seguire nella capitale l’attrice Sylvia, famosa stella del cinema. Marcello intrattiene Sylvia in un locale __________________ da turisti stranieri, il «Caracalla’s», un locale in stile pseudo-antico. Marcello fa le prime avances all’attrice. Uscita dal locale molto ________________, Sylvia inizia a passeggiare per le vie di Roma seguita da Marcello e quando vede la fontana di Trevi vi si immerge iniziando una ___________________  danza. Marcello entra a sua volta nella fontana, vincendo la propria timidezza, dichiarandosi _________________ della donna. Quando la riaccompagna in hotel incontra però il fidanzato di lei che, non gradendo le attenzioni riservatele, prima schiaffeggia Sylvia ed in seguito affronta Marcello, stendendolo con un ________________; il tutto davanti ai fotografi che immortalano la scena.

ESERCIZIO 3. Unisci le frasi

  1. La sceneggiatura fu curata…
  2. Uno dei motivi della rottura tra De Laurentiis e Fellini fu proprio la sceneggiatura,…
  3. Il copione, provvisorio come spesso accadeva alle produzioni di Fellini,…
  4. Due scene (assenti dalla sceneggiatura originale) vengono completamente “improvvisate”: 
  5. Fellini prese molti spunti dai servizi del reporter Tazio Secchiaroli e lo stesso personaggio di Paparazzo…
  6.  L’episodio del falso miracolo fu ispirato da un servizio del reporter romano del giugno 1958: l’oggetto del servizio…
  7.  Secchiaroli partecipò alle riprese della scena del falso miracolo e disse che…
  8. Nel film non sono stati inclusi due episodi…

a) subisce notevoli metamorfosi in corso d’opera, spesso rimodellandosi intorno ai personaggi e alle situazioni.

b)  ritenuta troppo caotica dal produttore.

c) fu ispirato al reporter romano.

d) da Fellini, Tullio Pinelli ed Ennio Flaiano.

e) la festa dei nobili al castello e il “miracolo” dei bambini.

f)  l’atmosfera dell’episodio nel film era come quella che vide il fotografo una volta arrivato nella piccola località umbra.

g)  previsti nella sceneggiatura.

h) era l’apparizione a due bambini della Madonna in una località a pochi chilometri da Terni.

  1.  ___
  2. ___
  3. ___
  4. ___
  5. ___
  6. ___
  7. ___
  8. ___

ESERCIZIO 4. Inserisci le congiunzioni al posto giusto:

ma – mentre – e – pertanto –  affinché – poiché – che – sebbene

L’accoglienza. La prima nazionale del film ebbe luogo al cinema Capitol a Milano il 5 febbraio 1960. Il film fu fischiato; Fellini fu fermato da una donna che lo accusò di consegnare il paese in mano ai bolscevichi _______ fu oggetto di sputi ____________ venne considerato detrattore della borghesia e dell’aristocrazia. Anche Mastroianni fu offeso, _______________ Fellini ricevette in un solo giorno a Milano 400 telegrammi che lo accusavano di essere comunista, traditore ed ateo. Il distributore affermò _____________ il film non avrebbe incassato una lira perché troppo pesante per il pubblico, ____________ La dolce vita riuscì invece solo nei primi quindici giorni di proiezione a coprire gli 800 milioni spesi dal produttore.  Al successo commerciale della pellicola contribuì l’intensa campagna pubblicitaria ed il clima incandescente delle critiche. Dopo due mesi di programmazione gli incassi superarono il miliardo e mezzo, ___________ le critiche non cessassero mai. Fellini fu disapprovato dal Vaticano e vi furono incitamenti ai fedeli ______________ pregassero per l’anima del regista.  La breve scena di nudo femminile, la scena del suicidio e alcune parolacce per l’epoca ancora inconsuete al cinema fecero molto scandalo, ______________ alla sua uscita il film fu vietato ai minori di 16 anni.

Articoli correlati

L’italiano con Roma città aperta
L’italiano con Amarcord di Federico Fellini
Storia del cinema italiano: una comprensione su Roberto Rossellini
Storia del cinema italiano (1): dalle origini al 1943
Il Neorealismo
Il cinema di genere
Film italiani consigliati per studenti di italiano L2/LS

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di storia dell’arteworkshop intensivi di tecniche pittoriche classicheworkshop di scultura e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.