Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Gennaio: 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’italiano col cotechino e lenticchie

cotechino

Leggi il testo tratto da Wikipedia ed esegui gli esercizi:

  • Scegli l’opzione giusta tra le quattro proposte.

Che cos’è il cotechino? Come e quando lo si mangia? Il cotechino è un tipo di insaccato consumato 1)_________________, è originario del Friuli-Venezia Giulia, ma diffuso poi in tutte le regioni del nord Italia, è un piatto 2)_____________________ famoso insieme all’inseparabile compagno lo Zampone di Modena. 3)________________ il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale, e prende nomi locali a seconda della zona in cui viene prodotto. La tradizione vuole che 4)_____________ il piatto che si consuma il primo giorno dell’anno (o l’ultimo) accompagnato 5)___________ lenticchie. Secondo la tradizione, le lenticchie simboleggiano la prosperità e il denaro, 6)_________________ hanno forma simile a quella delle monete. Per 7)____________ motivo, in Italia durante il cenone di San Silvestro si 8)____________________ le lenticchie (spesso come accompagnamento di zampone o cotechino), come simbolo di fortuna per l’anno nuovo.

  1. a)cucinato; b)cotto; c)preparato; d)pronto.
  2. a)abbastanza; b)sufficientemente; c)affatto; d)forse.
  3. a)origina; b)deriva; c)viene; d)deve.
  4. a)è; b)è stato; c)sarebbe; d)sia.
  5. a)dai; b)dalle, c)dei; d)delle.
  6. a)in quanto; b)quando; c)affinché; d)a meno che.
  7. a)ogni; b)tale; c)quale; d)alcun.
  8. a)mangia; b)mangiano; c)mangerebbero; d)mangerà.
  •  Inserisci adesso i seguenti verbi al posto giusto:

cominci – diventino – avvolge – abbassare – sostituiscono – prepara –  richiede – Deve

Come si prepara il cotechino? Si ________________ riempiendo il budello con cotenna, carne, solitamente non di prima scelta, grasso, impastati con sale e spezie. Nella produzione industriale vengono aggiunti per la conservazione nitriti e nitrati. Il cotechino ___________________ tempi lunghi di cottura, a fuoco basso per non rompere il budello, in modo che le cotenne ________________ morbide. Si procede bucando la pelle del cotechino con uno stuzzicadenti in parecchi punti per permettere la fuoriuscita del vapore durante la cottura, poi lo si _________________ in un tovagliolo, lo si lega e lo si mette in una pentola di acqua fredda, tanta che ne sia ricoperto. Mettere la pentola, con coperchio, su un fuoco medio e attendere che _______________ a bollire. A questo punto ____________________ il fuoco in modo che dal coperchio esca solo un filo di vapore. _______________ bollire così per altre quattro ore. Alcuni ___________________ l’acqua dopo un paio d’ore con altra già bollente.

  • Prova a correggere le parole in maiuscolo secondo il senso logico, poi verifica le tue risposte ascoltando la spiegazione di come si serve il cotechino.

Per servire il cotechino con stile ti ORDINO di portarlo in tavola direttamente INTERO su un vassoio ovale, contornato con le sue lenticchie. Se la cena è NOIOSA, il vassoio potrà essere passato di ospite in ospite e NESSUNO si servirà da sé utilizzando il cucchiaio e la forchetta di servizio. Se la cena invece è formale, il cotechino verrà servito direttamente dal CUOCO, che lo porgerà a ciascun ospite, posizionandosi alla MIA sinistra. Se prepari un buffet, lascia il vassoio sul LETTO con tanti piattini vicino e ciascuno potrà servirsi da solo.

Articoli correlati
L’italiano col panforte
L’italiano col panettone
L’italiano col pandoro
Il Natale: un esercizio sul lessico
Tutti i Natali di adgblog: raccolta di 15 attività ed esercizi sul Natale.
Italiano con il lessico: da “Il presepio dei sette anni” di Achille Campanile
Piatti e dolci italiani di Natale e Capodanno

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di storia dell’arteworkshop intensivi di tecniche pittoriche classicheworkshop di scultura e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.