Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Febbraio: 2012
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

Italiano con le maschere di Carnevale

Tra le più famose rappresentazioni teatrali italiane occupano un posto preminente le maschere della commedia dell”arte, simpatiche caricature dei pregi e difetti degli italiani. Leggete questa divertente filastrocca di Gianni Rodari, poi fate gli esercizi che seguono:

Il vestito di Arlecchino

Per fare un vestito ad Arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un’altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.
Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.


Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone:
“Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene il mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l’altro bolletta!”.

Esercizio 1. Riconosci le maschere? Guarda le figurine e attribuisci ad ognuna il suo nome.

1 __________               

1. _______                    2. _______             3. ________             4. _______             5. _______

              

6. _______                7. ________              8. _______                9. _______

 

Esercizio 2.  Adesso, leggi le descrizioni delle caratteristiche ed attribuiscile alla maschera giusta:

  1. Ha le calze spaiate. Vive di stenti. Un po’ maligno e dalla lingua svelta, è comunque molto ironico e divertente. Spesso aspira la “c” quando parla.
  2. Generoso e sbrigativo, è molto goloso di panettone.
  3. Dottore, titolo a cui tiene moltissimo, dispensa consigli non richiesti a tutti. Si dà arie di essere “dotto” come la sua città d’origine. Estremamente prolisso, infarcisce di parolone i suoi discorsi inconcludenti.
  4. Arguto, spontaneo, generoso, pigro e chiacchierone. Spesso viene rappresentato con una pizza in mano.
  5. Vanitosa e civettuola, spiritosa e senza peli sulla lingua. È la fidanzata gelosissima di Arlecchino. È concittadina di Pantalone.
  6. Amante del buon vino e della buona tavola. Elegante, sincero e ironico è anche generoso e difensore dei deboli. Porta il nome del cioccolato prodotto tipico della sua città.
  7. Burlone, imbroglione e buffone, è forse la maschera più famosa e colorata.
  8. Furbo, imbroglione, bugiardo e senza scrupoli. Lo si trova spesso in compagnia di Arlecchino, ma si dà arie di essere più “alto” di lui.
  9. Ricco mercante nel passato, ora vecchio, avaro e pettegolo. Molto galante con le donne, si caccia talvolta nei guai con molta facilità e ne esce solo sborsando un po’ dei suoi amatissimi denari. Per spostarsi nella sua città, usa un’imbarcazione tipica.
Esercizio 3.  Adesso attribuisci ad ogni maschera la sua città, scegliendo tra le seguenti: Milano, Firenze, Bergamo alta, Bergamo bassa, Napoli, Bologna, Torino, Venezia (2)

Articoli correlati

Un’altra filastrocca di Gianni Rodari sul Carnevale: Scherzi di Carnevale
Sulle origini del Carnevale: Che cos’è il Carnevale
Per una visione d’insieme: Carnevali d’Italia
Per la più importante manifestazione in Toscana: Il Carnevale di Viareggio

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Su android market si può scaricare gratuitamente la nostra app con tutte le risorse di adgblog per imparare l’italiano e conoscere le attività e i corsi della nostra scuola.

Amici su Facebook? E su Twitter ci segui? No? Allora LinkedIn!

1 comment to Italiano con le maschere di Carnevale

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.