logo adgblog

Iscriviti alla newsletter

Categorie

Archivi

Raffaello: la Madonna del Cardellino restaurata

Dopo nove anni di attento restauro, è stata riportata ai suoi colori originali una delle più famose opere di Raffaello: la Madonna del Cardellino.

Il quadro, un olio su tavola dipinto intorno al 1506, rappresenta la Madonna mentre distoglie lo sguardo dal libro che sta leggendo per posarlo amorevolmente su Suo figlio Gesù e su San Giovannino che carezzano un uccellino. Un cardellino appunto, simbolo della Passione, perché si racconta in una leggenda che avesse strappato le spine dalla corona che cingeva il capo del Cristo per trafiggersi a sua volta, sporcandosi di sangue: da qui la macchia rossa che ha sulla testolina.

Il restauro, eseguito dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, è stato condotto da Patrizia Riitano con la supervisione di Marco Citti. Il quadro è al momento esposto a Palazzo Medici Riccardi e vi rimarrà fino al 1 marzo 2009, insieme ad alcuni pannelli che ne illustrano il lavoro di recupero e ad altre opere coeve, come la Gravida, attribuita a Raffaello nel suo periodo fiorentino, la Monaca, attribuita a Ridolfo del Ghirlandaio,  e una terracotta invetriata di Girolamo della Robbia che ha per oggetto la Madonna, il Bambino e San Giovannino e che è una copia della Bella Giardiniera di Raffaello, ora esposta al Louvre. Dopo questo periodo, la Madonna del Cardellino tornerà definitivamente alla Galleria degli Uffizi.

_________________

Accademia del Giglio
Lingua italiana, arte e cultura a Firenze
Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.