Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Ottobre: 2008
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Poesia italiana per studenti stranieri: “Alla Sera” di Ugo Foscolo

prima edizione di "Alla sera"Ugo Foscolo (1778 isola di Zante – 1827 Londra) è un poeta e scrittore del primo ottocento, considerato al contempo neoclassico e pre-romantico. Una delle sue poesie più famose è il sonetto che proponiamo qui di seguito: “Alla sera”, scritto dal Foscolo all’età di 25 anni.

Forse perché della fatal quïete
Tu sei l’imago a me sì cara vieni
O sera! E quando ti corteggian liete
Le nubi estive e i zeffiri sereni,

E quando dal nevoso aere inquïete
Tenebre
e lunghe all’universo meni
Sempre scendi invocata, e le secrete
Vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co’ miei pensier su l’orme
che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
questo reo tempo, e van con lui le torme

Delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme
Quello spirto guerrier ch’entro mi rugge.

Ugo Foscolo

Per comprendere meglio il vocabolario aiutatevi con le note qui sotto:

la fatal quïete: la calma della morte
l’imago: l’immagine
zeffiri: venti che soffiano da ovest
dal nevoso aere: dal cielo freddo che porta la neve
inquïete Tenebre: ombre minacciose, inquietanti
meni: porti
invocata: gradita
cor: cuore
soavemente: dolcemente
co’ miei pensier: con i miei pensieri
su l’orme: sulle tracce/orme
reo tempo: tempo presente colpevole
le torme delle cure: le schiere delle angoscie, le tantissime preoccupazioni
onde meco egli si strugge: a causa delle quali (delle cure) il tempo (egli) con me (meco) si consuma.
spirto: spirito, carattere
entro: dentro di me
rugge: ruggisce (come un leone)

Per ascoltare una parafrasi del sonetto e poi il sonetto stesso guardate questo video, oppure quest’altro più classico e accademico, o addirittura questo dissacrante e irriverente.

Articoli correlati

Un’altra poesia di Foscolo: A Zacinto.
L’italiano e la poesia: La befana di Giovanni Pascoli.
Conoscete il nome delle piante? Una poesia di Aldo Palazzeschi, “La casa di Mara”, e un quiz.
Mal di pietre di Milena Agus: una comprensione.

Per assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com. Corsi di storia dell’arte a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.