Iscriviti alla newsletter


logo adgblog

Categorie

Archivi

Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Italiano con il vivere civile: #unamicrobiografia di Lorella Ronconi

unamicrobiografia lorella ronconi

#unamicrobiografia è un libro scritto a quattro mani da Paola Salvestroni e Lorella Ronconi (di quest’ultima vi abbiamo già parlato in alcuni post precedenti dedicati alle sue iniziative civili e poetiche); si tratta di una biografia che copre i primi 60 anni della vita avventurosa e appassionata di Lorella e narra in prima persona di questa donna combattiva e coraggiosa, delle difficoltà che ha affrontato e sta ancora affrontando, dei tanti personaggi che la accompagnano nel suo cammino di vita, e lo fa con un tono a volte serio e commovente, a volte ironico e divertente. Il brano che abbiamo scelto descrive il piccolo mezzo di trasporto che ha caratterizzato Lorella per tanti anni: la sua biciclettina.

Chi volesse conoscere meglio Lorella Ronconi, può fare riferimento al suo blog. Chi, perdonateci la digressione, volesse anche darle una mano a realizzare il suo grande desiderio, può andare a leggere il suo appello qui.
Adesso, però, cominciamo con gli esercizi…

Attività 1

Avete sicuramente notato che alcune parole e espressioni del testo sono in neretto: sono termini che pensiamo possano essere nuovi per voi, pertanto, prima di leggere il brano, provate a trovare la loro spiegazione tra quelle che seguono. Potrebbe essere anche un modo per sfidare i vostri amici/le vostre amiche a chi è più bravo (o più fortunato)!

  1. Paralizzarsi, in questo caso per l’imbarazzo
  2. Manifestazione, rivelazione
  3. Innaturali
  4. Nobile ragazza al servizio della Regina
  5. Cammini
  6. Aspettando che faccia giorno
  7. Indifferenza
  8. Seggiolino con 4 ruote per bambini
  9. Comunione
  10. Costernata
  11. Non prenderli in considerazione
  12. Gironzolare, andare a zonzo qua e là

Attività 2

Coniugate i verbi ai modi e ai tempi richiesti non dalla logica della narrazione, ma dalle autrici del libro, immaginandovi quindi di stare ascoltando in diretta le parole di Lorella.

IV. La biciclettina

Mi ha accompagnato per più di vent’anni. (Essere) ________ bianca e (avere) ________ le ruote piccole; quando (io-fare) _______ fatica a camminare, pedalare (risultarmi) ________ più semplice. I miei genitori me l’avevano regalata per il mio quinto compleanno, quando ormai (vergognarmi) ________ ad andare in giro sul passeggino. Imparare ad usarla mi risultò semplice, in breve tempo (sparire)________ anche le ruotine: (io-andare) _______ dritta e veloce, senza nessun problema. In sella alla mia biciclettina (sentirmi) _______ come un indiano che sul suo cavallo corre libero nel vento; con lei la mia immaginazione (correre) ________ lungo autostrade e sentieri avventurosi, (arrampicarsi) _______ su sogni di lontananze esotiche; difficile spiegare il piacere del vento tra i capelli, il senso di autonomia che (io-provare)_________ quando (io-correre) _______ pedalando. Ci andavo a scuola: elementari, medie. superiori. In terza elementare conosco Anna Rosa, quella che diventerà la mia amica di sempre. (Lei-sembrarmi) ________ davvero molto strana: invece di principesse e damigelle disegnava sempre cavalli, peraltro piccolissimi. Ma (lei-incuriosirmi) ________ più delle altre compagne, così un pomeriggio la invito da me. Siamo nel giardinetto e io (mostrarle) ________ il gioco perverso dello schiacciare insetti e altri piccoli animali. Lei (guardarmi) ________ stupefatta. Ma sono creature di Dio! Mi dice. Mi sento gelare. Apro lentamente le mano: l’ultima vittima del mio sadismo infantile, uno scarafaggetto nero, (stare) ________ tragicamente agitando le zampe in un estremo tentativo di aggrapparsi alla vita. Vedo la sofferenza dello scarafaggio, vedo la morte. (Io-sentirmi) _______ in colpa. (Io-buttare) _______ a terra l’animaletto e (schiacciarlo) ________ col piede, ma solo per mettere fine alla sua e alla mia agonia. Da quel pomeriggio non (più uccidere) ________ nemmeno una formica. Grazie Anna Rosa.
(Tu ricordare) ________ il pigiama-party, quella notte, di nascosto ai miei? E le mie sigarette rubate, fumate una dietro l’altra? E l’intenzione di non dormire, tirando l’alba, per vedere nascere il sole? Innocenti trasgressioni di adolescenti che (provare) _________ a crescere.
Quando partimmo per Parigi (io-non avere) ________ paura o ansia: non mi sarebbe stato facile salire sul treno, e scendere; girovagare per ore per la città (costarmi) _________ molta fatica; di certo (io-incrociare) ________ morbosi sguardi francesi. Ma (io avere) ________ la mia amica con me, e la mia biciclettina; quanto agli sguardi, Anna Rosa (insegnarmi) ________ a ignorarli, a confidare nella mia personalità, pertanto (io-diventare) ________ capace di esercitare un sano menefreghismo. Me la sarei cavata benissimo. E così è stato. Ho visitato anche la Spagna, la Grecia, la Tunisia; proprio qui, una sera, nel giardino del bungalow, prima di andare a cena mi fermai a osservare la luna e (io-pensare) _______ che forse nello stesso  momento nella mia città lontana qualcuno la (stare) ________ guardando, (stare) ________ guardando lo stesso cielo… nell’immaginare quel miracolo di condivisione, il mondo è bellissimo, (io-pensare) ________ , e (sembrarmi) _______ per un attimo di aver capito tutto, di essere di fronte al disvelamento della verità; (invadermi) _______ un sentimento di felicità definitiva. (Essere) _______ un momento di gioia perfetta.

Attività 3

A questo punto, il significato delle parole e espressioni in neretto dovrebbe esservi chiaro. Verifichiamo? Inseritele dunque nelle frasi seguenti.

  1. Il momento storico-politico e civile attuale è in gran parte il prodotto del _________ imperante nella nostra società.
  2. A me sembra che quell’uomo sia un po’ troppo vecchio per lei e che abbia degli atteggiamenti ________ nei suoi confronti. Questa cosa non mi piace per niente.
  3. Giochiamo a Re e Regina? Io sono la Regina, Marco è il Re e voi due siete le mie _______.
  4. Ecco come mi immagino la scena: io e Giorgio cenando sulla spiaggia, bevendo champagne e ________ per vedere il sorgere del sole e lui che mi chiede di andare a vivere insieme!
  5. Dopo un chilometro circa di cammino nel bosco, arriverai a una radura: da qui partono vari _______ tutti ben segnalati. Se scegli il primo a sinistra, giungerai in cima alla montagna e avrai una meravigliosa vista panoramica su tutta la valle.
  6. Mi ricordo di quando facevo la babysitter dei miei nipotini: che comodità poterli mettere seduti nel _______ per portarli fino ai giardinetti!
  7. Alla fine è arrivato il momento del _______ e si è scoperto chi era l’insospettabile colpevole di quell’orrendo crimine: un film pieno di suspense!
  8. Che figura terribile che ho fatto! ________ per la vergogna! Vorrei scomparire…
  9. Non ti curare di loro, devi semplicemente _______ e sarà come se non fossero mai esistiti. Pfui, che gentaglia!
  10. È stato un momento di ________ bellissimo, quando hai voluto farci partecipi del tuo problema.
  11. Adoro _______ per il centro di Firenze verso le 8 di sera, quando le strade cominciano a svuotarsi delle persone e sembra che diventino solo mie.
  12. Quando ha saputo che la sua migliore amica aveva chiesto la separazione dal marito, Anna è rimasta a dir poco _______: mai si sarebbe aspettata che tirasse fuori tanto carattere!

Sostieni adgblog su Buy Me A Coffee!

buy me a coffee
Clicca sull’immagine

Articoli correlati

Italiano con le italiane: intervista a Lorella Ronconi – prima parte e seconda parte
Lorella Ronconi: “Je roule”, poesia su ruote
Una mamma attivista: in ricordo di Andreina Savoi
“Io sono come”: Carla Baldini interpreta una poesia di Lorella Ronconi
Il vivere civile: l’esempio di #SOLOUNMINUTO

Social

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareAnobiiTikTok e Instagram.

Newsletter

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità di adgblog iscriviti alla nostra newsletter.

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.