Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Febbraio: 2012
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

“Io sono come”: Carla Baldini interpreta una poesia di Lorella Ronconi

“.. non è difficile scrivere libri o poesie,
il difficile è abbattere i modi di pensare delle persone,

Molto difficile!”

Lorella Ronconi

Di Lorella Ronconi,  a cui abbiamo rubato la citazione qui sopra, e le sue personalissime (bellissime) poesie abbiamo già raccontato. Abbiamo detto che Lorella indossa e porta coraggiosamente i panni della paladina dei diritti dei diversamente abili a vivere la loro vita come tutte le altre persone. Sessualità compresa, perché no? In questa sua non missione, ma campagna per la consapevolezza, Lorella ha incontrato molti compagni di viaggio intelligenti e sensibili. È così nata l’idea di mettere in musica una delle sue creazioni, una delle più toccanti forse, certamente una voce di ribellione contro chi si rifiuta di riconoscere ai “diversi”  il diritto alla vita in tutte le sue espressioni.

Il titolo della poesia, che fa parte della raccolta Je roule, 2007 edizioni ETS, è Io sono come. Potete ascoltare la canzone, interpretata da Carla Baldini, e vedere il video con Lorella qui. Di seguito, invece, potete leggere il testo.

Io sono come

Io sono come un sordo
che ti chiede che cos’è una melodia
puoi anche mimarla, non ha senso se non sento la musica
Io sono come un cieco
che ti chiede che cos’è un tramonto
puoi anche parlarne, non ha senso se non vedo i colori.
Se io ti chiedo ora il sapore di un bacio
puoi anche baciarmi, non ha senso: tu non mi ami.

Articoli correlati:

Autori Di Versi: un blog di persone non differenti: un punto di incontro
Lorella Ronconi: “Je roule”, poesia su ruote: sulle poesie di Lorella

1 comment to “Io sono come”: Carla Baldini interpreta una poesia di Lorella Ronconi

  • Grazie per l’opportunità data con questa vostra recensione, è una ulteriore possibilità per me, di poter veicolare i messaggi del mio impegno civile.
    “Io Sono Come” è un percorso artistico collettivo che nasce da una poesia di Lorella Ronconi, diventa canzone con la musica di Carla Baldini, si concretizza con il pianoforte ed il violino di Sergio Corbini e Andrea Frosolini, ed infine acquista la forza comunicativa delle immagini con l’occhio e la telecamera di Maurizio Borgogni.
    Parole, musica e immagini che si incontrano per dare forma e forza al tema del diritto all’affettività delle persone diversamente abili.
    I luoghi comuni, le tradizioni, le consuetudini relegano le persone diversamente abili al ruolo di eterni bambini, eterni malati, spesso visti come persone dotate di grande forza, sì, ma mai come uomini e donne che possono dare e ricevere amore.
    La poesia racconta di una donna innamorata che desidera conoscere il sapore di un bacio, un bacio dato da un uomo che la ami per quello che è: una donna diversamente abile, cioè una donna seduta in carrozzella, cioè una donna seduta.
    Gli autori di questo lavoro – Lorella, Carla, Maurizio – credono che una persona seduta, o sdraiata, sia solo e semplicemente una persona.
    Tuttavia, nel video non ci sono riferimenti espliciti alla disabilità. Unico, fugace accenno: i solchi delle ruote sulla sabbia.
    Avremmo potuto inquadrare una carrozzella e conferire in questo modo un significato unico ed inequivocabile al lavoro: una persona si innamora e viene rifiutata a causa della sua disabilità. Invece abbiamo scelto di parlare di amore, un sentimento diverso ed uguale per ognuno di noi, che può causare appagamento ma anche sofferenza.
    Ci è piaciuto concludere con l’immagine di un bambino che corre sulla battigia, prima sui solchi delle ruote e poi superandole, nella speranza che il futuro porti anche il superamento di ogni pregiudizio.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.