Iscriviti alla newsletter


logo adgblog

Categorie

Archivi

Giugno: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Il latte dei sogni: come sarà la Biennale d’Arte 2022

Roberto Cicutto e Cecilia Alemani

Il latte dei sogni – The milk of dreams è il titolo della prossima Biennale d’Arte che si terrà a Venezia dal 23 aprile al 27 novembre 2022.

La Curatrice della 59. Esposizione Internazionale d’Arte, Cecilia Alemani spiega che la Mostra prende il nome da un libro di Leonora Carrington: “La Mostra prende il nome da un libro dell’artista surrealista Leonora Carrington (1917-2011), che negli anni Cinquanta in Messico immagina e illustra favole misteriose dapprima direttamente sui muri della sua casa, per poi raccoglierle in un libricino chiamato appunto Il latte dei sogni.”

Cecilia Alemani spiega anche che la Mostra è nata in seguito alle numerose conversazioni intercorse con molte artiste e artisti da cui sono emerse una serie di domande relative al nostro tempo:

  • Come sta cambiando la definizione di umano?
  • Come si definisce la vita e quali sono le differenze che separano l’animale, il vegetale, l’umano e il non-umano?
  • Quali sono le nostre responsabilità nei confronti dei nostri simili, di altre forme di vita e del pianeta che abitiamo?
  • E come sarebbe la vita senza di noi?

La Biennale 2022 si articolerà attorno a tre specifiche aree tematiche: la rappresentazione dei corpi e le loro metamorfosi; la relazione tra individui e tecnologie; i legami che si intrecciano tra i corpi e la Terra.

“La pressione della tecnologia, lo scoppio della pandemia, l’acuirsi di tensioni sociali e la minaccia di incipienti disastri ambientali ci ricordano ogni giorno che, in quanto corpi mortali, non siamo né invincibili né autosufficienti, ma piuttosto siamo parte di un sistema di dipendenze simbiotiche che ci legano gli uni agli altri, ad altre specie e all’intero pianeta.”

Il Presidente della Biennale di Venezia, Roberto Cicutto, ha dichiarato: “Oggi il punto di partenza della prossima Biennale Arte pare essere la reinvenzione di nuove e più sostenibili relazioni fra gli individui e tutto ciò che popola l’universo in cui viviamo.”

La 59. Esposizione Internazionale d’Arte presenterà, come di consueto, le Partecipazioni Nazionali con proprie mostre nei Padiglioni ai Giardini e all’Arsenale, oltre che nel centro storico di Venezia. Anche per questa edizione si prevedono selezionati Eventi Collaterali, proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiranno le loro esposizioni e le loro iniziative a Venezia.

Bando Biennale College Arte

Da questo anno prende il via il bando Biennale College Arte, il cui workshop avrà inizio dal prossimo autunno 2021.

L’obiettivo è quello di affiancare all’Esposizione Internazionale d’Arte un laboratorio di alta formazione, ricerca e sperimentazione per lo sviluppo e la produzione di progetti di artiste/i emergenti under 30 provenienti da tutto il mondo.

Il bando internazionale Biennale College Arte resterà aperto per sei settimane, da mercoledì 16 giugno fino a lunedì 26 luglio 2021. Maggiori informazioni sul sito della Biennale.

Articoli correlati

Cosa vedere alla Biennale di Venezia 2019
Biennale 2017: quel che resta di due giorni vissuti ad arte
Non è bello ciò che è bello… (parte 1) La Biennale di Venezia 2015 secondo noi – parte 2.
Foto della Biennale di Venezia 2015: All the world’s futures all’Arsenale e al Padiglione centrale dei Giardini e gli altri padiglioni.

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di lingua italiana per stranieri, corsi di storia dell’arte, corsi di disegno e pittura.

Social

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareAnobiiTikTok e Instagram.

Newsletter

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità di adgblog iscriviti alla nostra newsletter.

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.