logo adgblog

Iscriviti alla newsletter

Categorie

Archivi

Maggio: 2016
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Italiano con la cucina: 4 attività con le fave o baccelli

Baccelli

Il nostro viaggio nell’italiano in cucina continua con una serie di attività su questi ortaggi noti come fave o baccelli: svolgetele per migliorare la vostra conoscenza dell’italiano.

Attività 1. Collegate la prima parte delle frasi con la seconda.

1. Le fave sono dei legumi
2. Le possiamo acquistare fresche in primavera
3. Le fave sono ricche di proteine e fibre vegetali,
4. Rappresentano una fonte naturale di molti degli elementi nutritivi necessari per la nostra alimentazione,

a. come vitamine e minerali.
b. ma sono povere di gassi.
c. e le troviamo secche lungo tutto il corso dell’anno.
d. di colore verde chiaro.

1. ___ 2. ___ 3. ___ 4. ___

Attività 2. La coltivazione. Scegliete il verbo corretto tra quelli proposti.

Secondo un’antica tradizione agraria, nell’orto vorrebbe/è stato/sarebbe bene seminare alcune fave all’interno delle altre colture poiché questo legume, oltre ad arricchire il terreno di azoto, attirava/attirerebbe/attirasse su di sé tutti i parassiti, che di conseguenza non avrebbero infestato/infesterebbero/hanno infestato gli altri ortaggi.

Il terreno ha/sono/viene preparato in estate: la semina si fa a righe o a buchette, in modo da avere 8-10 piante/m2. Essendo/Avendo/Essere una pianta che teme il caldo, nelle zone climatiche temperate calde la semina delle fave ha/andare/va effettuata in autunno o all’inizio dell’inverno, con raccolti a partire da circa 180 giorni dopo. Per le zone molto fredde è/era/ha meglio seminare in primavera.

Attività 3. Perché mangiare le fave fa bene. Collegate il beneficio alla relativa descrizione.

1. Fonte di ferro
2. Perdere peso
3. Fonte di vitamina B1
4. Abbassare il colesterolo
5. Fonte di acido folico
6. Prevenire il diabete
7. Benessere del cervello
8. Prevenire artrite e osteoporosi
9. Fonte di proteine
10. Pelle luminosa

a. Le fave sono ricche di manganese: una dieta ricca di manganese può aiutare a prevenire artrite e osteoporosi.
b. Le fave contengono L-dopa, un precursore di alcune sostanze presenti a livello del cervello, come la dopamina e l’epinefrina. Un maggior consumo di fave potrebbe inoltre aiutare a prevenire malattie come il morbo di Parkinson.
c. Il ferro, insieme al rame, costituisce una risorsa fondamentale per la formazione dei globuli rossi.
d. Le fave sono ricche di fibre vegetali, che sono considerate utili per equilibrare i livelli di zuccheri nel sangue e per prevenire il diabete, a prevenire l’obesità e i problemi cardiaci.
e. Supportano la salute cardiovascolare e aiutano ad abbassare il colesterolo in particolare il colesterolo LDL.
f. Secondo uno studio pubblicato nel 2010 dall’European Journal of Clinical Nutrition, seguire una dieta che preveda il corretto apporto di tali elementi rende più semplice il dimagrimento.
g. 100 grammi di fave forniscono 341 calorie: per aiutare il nostro organismo ad avere a disposizione tutte le proteine che gli sono necessarie, è bene abbinare il consumo delle fave, e degli altri legumi, a quello di cereali integrali.
h. La vitamina B1 è importante per il corretto funzionamento del sistema nervoso e per il metabolismo dell’energia.
i. La vitamina A ci aiuta a mantenere la pelle in salute e a renderla luminosa.
j. I folati appartengono alla famiglia delle vitamine del gruppo B, che sono fondamentali per il metabolismo e per garantire al nostro corpo l’energia necessaria.

1. ___ 2. ___ 3. ___ 4. ___ 5. ___ 6. ___ 7. ___ 8. ___ 9. ___ 10. ___

Attività 4. La ricetta: fave in fricassea con erba cipollina. Ripetete la ricetta usando l’imperativo alla terza persona singolare.

Le fave oltre ad essere buonissime mangiate crude insieme al formaggio pecorino fresco, possono essere anche cucinate: ecco una facile ricetta da provare a casa.

1) Fare bollire in una pentola una buona quantità di acqua, cuocere le fave, scolarle ed eliminare la pellicina.

2) In un tegame sciogliere il burro e metterci a insaporire le fave per qualche minuto.

3) Spremere un limone, filtrare il succo nel tegame, aggiungere il brodo e farle bollire per ridurre il liquido.

4) In una terrina lavorare i tuorli con la panna usando una frusta; aggiungere il composto agli ingredienti già presenti nel tegame e fare addensare a fiamma bassa.

5) Aggiustare di pepe e sale, versare la salsa sulle fave e decorarle con erba cipollina e fettine di limone.

I testi sono tratti e adattati da Greenme e Sale&Pepe.

Articoli correlati

L’italiano con la cucina:

Le uova
I piselli
Il cappero
Una comprensione sul cavolo con una ricetta
Un po’ di verdure
Il buongustare – Corso di enogastronomia d’Italia della Loescher: la recensione

Adgblog è il blog ufficiale dell’Accademia del Giglio, scuola di lingua, arte e cultura a Firenze.

Social networks

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareG+ e Instagram.

1 comment to Italiano con la cucina: 4 attività con le fave o baccelli

  • Roberto Balò

    Soluzione attività 3.
    1. _c_ 2. _f_ 3. _h_ 4. _e_ 5. _j_ 6. _d_ 7. _b_ 8. _a_ 9. _g_ 10. _i_

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.