logo adgblog

Categorie

Archivi

Luglio: 2014
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Informazioni e suggerimenti di tre studenti americani su Firenze

duomobrian450Da non perdere: la durata del soggiorno a Firenze determina la lunghezza della lista delle cose da non perdere a Firenze. In questo caso consideriamo solo alcuni giorni a Firenze. Prima di tutto il Duomo. Lo si vede nella maggior parte di foto di Firenze, grazie alla sua grandezza e storia. Consiglierei la salita in cima al Duomo che offre una bellissima vista di tutta la città. Dopo il Duomo ci sono opere d’arte famose, come il Davide di Michelangelo e la Nascita di Venere di Botticelli. Se l’arte classica ti interessa Firenze accoglie opere che vanno viste. Per finire l’ultima cosa da non perdere è il Ponte Vecchio. Pieno di negozi costosi e eleganti, questo ponte sopra l’Arno è antichissimo come suggerisce il nome, ed è il posto perfetto per fare una foto affascinante del tramonto sopra il fiume. Questa lista è composta da tre monumenti tipici di Firenze, perciò spero che il tuo soggiorno duri di più affinché tu possa goderti la città al meglio.

Trasporti: Nonostante le sue piccole dimensioni si trovano molti tipi di trasporto a Firenze. Quello più comune è l’autobus che viene preso da tanti italiani e stranieri ed è utile e economico. Sen non vi va di stare tra la folla, bisogna però prendere il taxi. Ce ne sono tanti a Firenze e vi porteranno velocemente alla vostra destinazione, calcolate però il prezzo che sarà abbastanza caro. Infine ci sono i treni che collegano tutta l’italia; è decisamente il mezzo più conveniente dovuto ai prezzi ragionevoli e alla sua comodità per i passeggeri. Prima di prendere un mezzo di trasporto pubblico bisogna considerare che in Italia capiteranno degli scioperi. Pertanto controllate bene prima di partire e altrimenti fate buon viaggio!

Costoso:

  • mangiare e fare shopping vicino al Duomo e a Ponte Vecchio;
  • la multa se non hai un biglietto timbrato sull’autobus;
  • i treni veloci (Frecciarossa) sono più costosi dei treni regionali.

Economico:

  • comprare un abbonamento dell’autobus per un mese;
  • fare shopping al mercato all’aperto;
  • mangiare un panino da portare via;
  • usare la carta degli Amici degli Uffizi per visitare i musei;
  • avere sempre con sè una bottiglia d’acqua portata da casa.

Abitudini e tradizioni:

  • cenare tardi la sera;
  • camminare ovunque, andare sempre a piedi;
  • guardare il calcio storico a giugno;
  • parlare italiano con tutti, anche se tutti ti rispondono in inglese;
  • mangiare in un ristorante per oltre un’ora.

Stereotipi falsi:

  • non tutti gli italiani parlano inglese;
  • non tutti gli italiani si vestono eleganti.

Stereotipi veri:

  • ad alcuni italiani non piacciono gli stranieri;
  • alcuni italiani parlano con le mani e a voce alta;
  • gli italiani non sanno guidare;
  • gli italiani mangiano sempre pizza;
  • i turisti sono fastidiosi, specialmente in Piazza Duomo.

Attenzione:

  • alle macchine che passano molto vicino al marciapiede;
  • al menù esposto fuori dai bar e ristoranti;
  • a salire sull’autobus senza un biglietto;
  • timbrare il biglietto sull’autobus;
  • agli zingari e ai borseggiatori alla stazione e vicino ai luoghi turistici, specialmente alla Galleria dell’Accademia.

Post di Brian, Jake e Jasmyn.

Articoli correlati

Stereotipi:
amici italiani e amici normali
– gli italiani mangiano molta pasta
– italiani al volante
– come ci vedono! Gli italiani secondo alcune studentesse australiane.

Esercizi sul linguaggio giovanile.
Generazione 20 parole: una video-comprensione sul gergo giovanile.

Per assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.