Iscriviti alla newsletter


logo adgblog

Categorie

Archivi

Settembre: 2006
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Stereotipi: italiani al volante

vigili a romaDa oggi iniziamo una piccola rubrica sugli stereotipi italiani e ogni volta ne affronteremo uno cercando di capire, anche con il vostro aiuto, se è vero oppure no.
Oggi parleremo degli italiani al volante.
E’ vero che gli italiani guidano male?
Sì, senza dubbio. La maggior parte degli italiani ha una pessima educazione stradale rispetto agli altri europei. I peggiori semprano essere i giovani
Alcuni esempi:
• l’italiano medio suona troppo spesso e senza un motivo valido il clacson;
• non si fa problemi a fare sorpassi azzardati;
• parcheggia in doppia fila, sui marciapiedi, davanti ai passi carrabili, davanti ai cassonetti, davanti alle entrate delle abitazioni, insomma ovunque;
• non rispetta la precedenza;
• non si ferma mai alle strisce pedonali;
• supera facilmente il limite di velocità:
• entra nelle zone pedonali anche a rischio di prendere una multa;
• si trasforma in un energumeno capace di offendere il prossimo al benché minimo sgarbo (o da lui considerato tale);
• pensa che in autostrada sia lecito lampeggiare ripetutamente e tallonare l’automobilista che ha davanti per costringerlo a togliersi di mezzo dalla corsia di sorpasso;
• pensa che il colore giallo al semaforo significhi “accelera”;
• sta tranquillamente al cellulare mentre guida.
E voi avete altri esempi da fornirci? Fateci sapere!

3 comments to Stereotipi: italiani al volante

  • Fbonin

    Tutto e vero !! E gli Italiani giacono del calcio come guidono la macchina !!

  • melania

    Si……. intanto siamo noi i CAMPIONI del MONDO

  • marco

    Si si ok è tutto vero (tranne qui da me al confine cn la svizzera) xò nn si guida cosi solo in italia: in tutti i paesi del sud mediterranei (vedi grecia e fino a qualche anno fa anche spagna)

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.