Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Luglio: 2015
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Italiano con la frutta: 5 attività con le pesche

pesche

Migliorate il vostro italiano svolgendo le attività proposte su questo ottimo frutto estivo.

Attivtà 1. Inserite nel testo le seguenti parole: da dove, dove, i cui, quando, tanto che

Il pesco è un albero originario della Cina, _________ era simbolo d’immortalità e _________ fiori sono stati celebrati da poeti, pittori e cantanti. Dall’oriente il pesco giunse in Persia _________ e poi nel bacino del Mediterraneo. In Egitto la pesca era sacra ad Arpocrate, dio del silenzio e dell’infanzia, _________ ancora oggi le guance dei bambini vengono paragonate alle pesche. Secondo lo scrittore romano Rutilio Tauro Emiliano Palladio, Alessandro Magno rimase affascinato dalla pesca _________ la vide per la prima volta nei giardini di re Dario III.

Attività 2. Scrivete l’ultima lettera degli aggettivi che descrivono la pesca.

Le pèsche sono carnos___, succos___ e zuccherin___, hanno la buccia di colore giallo-rossastr___ che può essere sottil___ e vellutat___ o lisci___. La polpa è dolcissim___ e profumat___ e, secondo la varietà, può essere giall___ o bianc___ con venature ross___ più evidenti in prossimità del nocciolo.

Attività 3. Inserite i seguenti dati nel testo: -18, 7, 60, 80, decade, prima

In Italia, la maturazione dei frutti avviene tra la _________ e la seconda _________ di maggio nelle zone meridionali, fino alla fine di settembre per le cultivar più tardive. Le condizioni climatiche italiane e degli altri paesi mediterranei sono ideali per la coltivazione del pesco, che può sopportare limiti assai ampi, da minime invernali di anche _________ °C fino ad ambienti subtropicali. Il consumo annuo è di circa _________ kg per abitante. Più del _________ % della produzione e commercializzazione avviene tra i mesi di luglio e agosto. Il profumo della pesca è dovuto alla combinazione di più di _________ sostanze.

Attività 4. Inserite nel testo le seguenti parole che riguardano la cucina: limone, macedonie, ripiene, sbriciolati, sbucciata, succhi

La pesca viene mangiata a morsi o _________, da sola o in _________ di frutta. Viene impiegata per fare _________, marmellate e anche dolci. Può inoltre essere consumata, sempre come dessert, con vino, zucchero e qualche goccia di _________. Una ricetta tradizionale piemontese è quella delle pesche _________ con un composto a base di uova, zucchero, amaretti _________ e cacao.

Attività 5. La ricetta delle pesche ripiene: rimettete in ordine i sette passaggi, poi completate la lista degli ingredienti.

a. Aggiungete alla polpa il pizzico di mandorlo tritato, lo zucchero, gli amaretti sbriciolati, 30 grammi di burro, il cacao amaro, i due tuorli d’uovo e il pizzico di cannella.
b. Mescolate bene il tutto e riempite le pesche con la pasta ottenuta.
c. Toglietele dal forno e lasciatele raffreddare prima di servire.
d. Lavate le pesche e tagliatele a metà, togliete il nocciolo e scavatele un po’ con un cucchiaino.
e. Spaccate 1 nocciolo ed estraete il mandorlo all’interno e tritatelo finemente: usatene poco perché il mandorlo è molto amaro.
f. Cospargete le pesche con fiocchetti di burro e infornatele in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.
g. In una pirofila imburrata adagiate le pesche una vicina all’altra, possibilmente senza lasciare spazi tra una e l’altra.
h. Schiacciate bene con una forchetta la polpa delle pesche fino a farne una pasta.

1. ___ 2. _e_ 3. ___ 4. ___ 5. ___ 6. ___ 7. ___ 8. ___

Ingredienti per 6 persone:
· 6 _________ grosse, non troppo mature
· 1 etto di amaretti
· 1 __________ delle pesche (cioè il nocciolo)
· ___ tuorli d’uovo
· ½ etto di _________
· 2 cucchiai di _________ amaro
· 4 cucchiai di _________
· 1 _________ di cannella in polvere

I testi sono tratti e adattati da Wikipedia, GialloZafferano e Saporipiemontesi.

Articoli correlati

L’italiano con la cucina:

Frutta, verdura e modi di dire
La caponata
Un po’ di frutta e gli articoli indeterminativi
Il menù del ristorante
Il buongustare – Corso di enogastronomia d’Italia della Loescher: la recensione

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.