Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Luglio: 2014
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Italiano con le canzoni estive: “Luglio” di Riccardo Del Turco

Questa canzone, Luglio di Riccardo Del Turco, vero e proprio tormentone dell’estate del 1968, oltre a portarvi indietro nel tempo ai mitici anni ’60, vi permetterà di ripassare il presente indicativo, il futuro e alcune preposizioni. Alla fine potrete anche fare una facile comprensione rimettendo in ordine la biografia del cantante. Se questa canzone vi piacerà, non perdetevi Cosa hai messo nel caffè?

luglio

Attività 1. Coniugate i verbi al futuro semplice poi ascoltate la canzone e controllate.

Luglio, col bene che ti voglio
(tu vedere) _________ non (lui finire) _________ …ai ai ai ai.
Luglio m’ha fatto una promessa,
l’amore (lui portare) _________ …ai ai ai ai.
Anche tu, in riva al mare,
tempo fa, amore amore,
mi dicevi, luglio
(lui portarci) _________ fortuna,
poi non ti ho vista più,
vieni da me c’è tanto sole
ma ho tanto freddo al cuore
se tu non sei con me.

Attività 2. Coniugate i verbi al presente poi ascoltate la canzone e correggete.

Luglio (lui vestirsi) _________ di novembre
se non (tu arrivare) _________ tu…ai ai ai ai.
Luglio, sarebbe un grosso sbaglio
non rivedersi più…ai ai ai ai.
Ma perchè, in riva al mare,
non ci (tu essere) _________ , amore amore,
ma perchè non (tu tornare) _________
è luglio da tre giorni
e ancora non (tu essere) _________ qui,
(tu venire) _________ da me c’è tanto sole
ma (io avere) _________ tanto freddo al cuore
se tu non (tu essere) _________ con me

Attività 3. Scegliete la preposizione corretta, poi ascoltate la canzone e correggete.

Luglio, stamane con il/al mio risveglio
non ci speravo più…ai ai ai ai.
Luglio, credevo per/ad un abbaglio
e invece ci sei tu…ai ai ai ai.
Ci sei tu, a/in riva al/in mare,
solo tu, amore amore,
e mi corri incontro
ti scusi del/di ritardo
ma non m’importa più,
luglio ha ritrovato il sole
non ho più freddo sul/al cuore
perchè tu sei con/a me.

ai ai ai ai,
ai ai ai ai.

Attività 4. Rimettete in ordine la biografia (tratta e adattata da Wikipedia) di Riccardo del Turco.

a. Debutta come solista incidendo alcuni 45 giri per l’RCA Italiana. Nel 1965 incide Parla di te, canzone scritta insieme a Gino Paoli.

b. Nel 1966 ottiene il suo primo grande successo con Figlio unico, cover di Trem das onze del cantante brasiliano paulista Adoniran Barbosa. A questo successo fanno seguito l’anno successivo Uno tranquillo, con cui partecipa a Un disco per l’estate 1967, arrivando fino alla finale.

c. Riccardo, nato a Fiesole nel 1939, comincia la carriera nel 1955, formando un quartetto con altri musicisti, i Diabolici, con i quali l’anno successivo partecipa al programma televisivo Primo applauso.
Nel 1957 entra, a soli diciott’anni, come cantante nell’orchestra di Riccardo Rauchi, in cui conosce Sergio Endrigo e con cui realizza le prime incisioni.

d. Nel 1968 vince Un disco per l’estate con il suo più grande successo, Luglio, che rimane in classifica tra i primi dieci per quindici settimane.

e. Negli anni settanta apre un bar nel centro di Firenze, continuando però ad incidere passando alla RCA Italiana, tra l’altro un 45 giri nel 1976 con lo pseudonimo Pitti Coffee, mentre sull’etichetta, come autore, userà il nome Richard Turkey. Nello stesso anno incontra Magda, a Firenze al “Caffé” di Piazza Pitti, con la quale è attualmente sposato.

f. Ritorna poi al Festival del 1982 con Non voglio ali che riporta del Turco in classifica e, dopo il cambio di casa discografica, a quello del 1984 con Serena alienazione, brano intenso e raffinato che ottiene buoni consensi.

g. L’anno dopo è al Festival di Sanremo con Cosa hai messo nel caffè?, cantata in abbinamento con Antoine; sempre nel 1969 esce il suo primo LP, intitolato Riccardo Del Turco.

h. Nel 1991 ha vinto il Premio Il Fiore per l’eccellenza artistica nello spettacolo, ricevendo la Stella d’argento. Nel 2009 ha riproposto la sua Luglio nel corso del programma televisivo Ciak… si canta!, in cui vecchie canzoni italiane e straniere gareggiano nella moderna veste di videoclip.

i. Adesso Riccardo oltre alla musica, la sua più grande passione, si dedica alla coltivazione di ortaggi, olio e vino nelle colline toscane.

j. Sempre negli anni ottanta dà vita, con i colleghi Jimmy Fontana, Nico Fidenco e Gianni Meccia ad un supergruppo, I Super 4, riproponendo i successi dei quattro cantautori con arrangiamenti moderni. Iniziano così a girare il mondo in tournée.

1. _c_ 2. __ 3. __ 4. __ 5. __ 6. __ 7. __ 8. __ 9. __ 10. __

Articoli correlati

Attività didattiche sull’estate
Italiano con le canzoni di Riccardo del Turco: Cosa hai messo nel caffè?
Canzoni sull’estate: Un’estate senza te di Sergio Caputo

Per assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Social networks

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareG+ e Instagram.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.