Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Aprile: 2014
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Italiano con le fiabe: Buona Pasqua con “Il pulcino cosmico” di Gianni Rodari

ehi, da dove è spuntato?

ehi, da dove è spuntato?

Ritorna Pasqua, con i suoi riti religiosi e laici: la tradizione vuole che a pranzo si mangi l’uovo sodo, precedentemente fatto benedire durante la Messa. Per la fortuna dei bambini, che l’uovo sodo non lo gradiscono tanto, e di molti adulti golosi, vengono messe in vendita in questo periodo uova di cioccolato di tutte le forme e le dimensioni, riccamente vestite di carta stagnola coloratissima o decorate con zucchero variopinto. Il racconto di Gianni Rodari che trovate qui di seguito, parla proprio di un uovo di cioccolata con una sorpresa particolare. Mentre lo leggete, fate l’esercizio che consiste nel rintracciare tra le parole, elencate in ordine sparso, quelle da inserire nel testo al posto deducibile dalla logica della narrazione.

Il pulcino cosmico

aria; cioccolata; aspettare; dietro; sgranchirsi; sorellina; terrestre; figlio; tornare; nemmeno; se ne accorgano; sono; degradato; rovescia; andassimo; televisione; esempio; età; mese ; cognome; compiuta; mangiamo

L’anno scorso a Pasqua, in casa del professor Tibolla, dall’uovo di 1) _______ sapete cosa saltò fuori? Sorpresa: un pulcino cosmico, simile in tutto ai pulcini terrestri, ma con un berretto da capitano in testa e un’antenna della 2) _______ sul berretto.
Il professore, la signora Luisa e i bambini fecero tutti insieme:- Oh,- e dopo questo oh non trovarono più parole.
Il pulcino si guardava intorno con 3) ______ malcontenta.
– Come siete indietro su questo pianeta, – osservò, – qui è appena Pasqua; da noi, su Marte Ottavo, è già mercoledì.
– Di questo mese? – domandò il professor Tibolla.
– Ci mancherebbe! Mercoledì del 4) _______ venturo. Ma con gli anni siamo avanti di venticinque.
Il pulcino cosmico fece quattro passi in su e in giù per 5) ______ le gambe, e borbottava:
– Che seccatura! Che brutta seccatura.
– Cos’è che la preoccupa? – domandò la signora Luisa.
– Avete rotto l’uovo volante e io non potrò 6) _______  su Marte Ottavo.
– Ma noi l’uovo l’abbiamo comprato in pasticceria.
– Voi non sapete niente. Questo uovo, in realtà, è una 7) _______ spaziale, travestita da uovo di Pasqua, e io sono il suo comandante, travestito da pulcino.
– E l’equipaggio?
– Sono io anche l’equipaggio. Ma ora sarò 8) _______ . Mi faranno per lo meno colonnello.
– Be’, colonnello è più che capitano.
– Da voi, perché avete i gradi alla 9) _______ . Da noi il grado più alto è cittadino semplice. Ma lasciamo perdere. La mia missione è fallita.
– Potremmo dirle che ci dispiace, ma non sappiamo di che missione si trattava.
– Ah, non lo so nemmeno io. Io dovevo soltanto 10) _______ in quella vetrina fin che il nostro agente segreto si fosse fatto vivo.
– Interessante, – disse il professore, – avete anche degli agenti segreti sulla Terra. E se 11) _______ a raccontarlo alla polizia?
– Ma sì, andate in giro a parlare di un pulcino cosmico, e vi farete ridere 12) _______ .
– Giusto anche questo. Allora, giacché siamo tra noi, ci dica qualcosa di più su quegli agenti segreti.
– Essi sono incaricati di individuare i terrestri che sbarcheranno su Marte Ottavo tra venticinque anni.
– E’ piuttosto buffo. Noi, per adesso, non sappiamo 13) _______ dove si trovi Marte Ottavo.
– Lei dimentica, caro professore, che lassù siamo avanti col tempo di venticinque anni. Per 14) _______ sappiamo già che il capitano dell’astronave _______ che giungerà su Marte Ottavo si chiamerà Gino.
– Toh, – disse il 15) _______ maggiore del professor Tibolla, – proprio come me.
– Pura coincidenza, – sentenziò il cosmopulcino. – Si chiamerà Gino e avrà trentatre anni. Dunque, in questo momento, sulla Terra, ha esattamente otto anni.
– Guarda guarda, – disse Gino, – proprio la mia 16) _______ .
– Non mi interrompere continuamente, – esclamò con severità il comandante dell’uovo spaziale. – Come stavo spiegandovi, noi dobbiamo trovare questo Gino e gli altri membri dell’equipaggio futuro, per sorvegliarli, senza che 17) _______ , e per educarli come si deve.
– Cosa, cosa? – fece il professore. – Forse noi non li educhiamo bene i nostri bambini?
– Mica tanto. Primo, non li abituate all’idea che dovranno viaggiare tra le stelle; secondo, non insegnate loro che sono cittadini dell’universo; terzo, non insegnate loro che la parola nemico, fuori della Terra, non esiste; quarto…
– Scusi comandante, – lo interruppe la signora Luisa, – come si chiama di 18) _______ quel vostro Gino?
– Prego, vostro, non nostro. Si chiama Tibolla. Gino Tibolla.
– Ma 19) ______ io! – saltò su il figlio del professore. Urrà,
– Urrà che cosa? – esclamò la signora Luisa. – Non crederai che tuo padre e io ti permetteremo…
– Ma il pulcino cosmico era già volato in braccio a Gino.
– Urrà! Missione 20) _______ ! Tra venticinque anni potrò tornare a casa anch’io.
– E l’uovo? -domandò con un sospiro la 21) _______ di Gino.
– Ma lo 22) _______ subito, naturalmente.
E così fu fatto.

Articoli correlati
Pasqua quiz
Buona Pasqua con una canzone
L’italiano in cucina: dolci e piatti tipici di Pasqua

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di storia dell’arteworkshop intensivi di tecniche pittoriche classicheworkshop di scultura e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.