logo adgblog

Categorie

Archivi

L’italiano con le canzoni: imperfetto e passato prossimo con una canzone del nostro passato prossimo!

Mimosa

Mimosa

Quella che segue è una canzone, eseguita dagli Alunni del sole nel 1976, che prende spunto dal mese di marzo per raccontare una storia romantica. Ascoltatela qui e poi fate gli esercizi. Cominciate con un esercizio di comprensione completando il testo con le parole mancanti.

Era il tempo di marzo

Era il tempo di marzo e cantavi anche tu
le canzoni d’amore e non _______ mai di più.
Verso sera a letto,
coi piedi freddi e poi
_______ il tuo corpo
con un attimo d’amore.

E l’amore, l’amore era tutto per noi
senza falsi sospetti
senza grandi ________,
eppure tu mi guardavi come se
fossi io l’uomo che ______ insieme a te.

Ma la notte, la notte era un grande bazar,
quante ______ nel buio
per averti accanto a me,
per dormire poco tra ______ colorati,
per svegliarmi la mattina
sui tuoi _____ abbandonato.

La mattina noi dietro i ______ ad ascoltarci,
si fa tardi andiamo
solo per dimenticarci un po’
e col sole nel ______,
con la pioggia che veniva giù,
più ______ di prima
ridevamo anche di noi.

Era il tempo di marzo
quando c’eri anche tu
e cantavi canzoni
senza ______ di più.
Dormivamo poco,
i piedi freddi e poi
______ il tuo corpo
con un attimo d’amore.

Esercizio 1: coniuga i verbi tra parentesi al tempo richiesto dalla logica della narrazione
1. Da ragazza (io-suonare) ___________ il pianoforte con molto impegno. Con il tempo, poi, (io-preferire) _____________ altri strumenti, come i bongos, che mi piacciono perché (loro-farmi) _____________ venire la pelle d’oca con il loro ritmo.
2. Non mi va di passare le vacanze anche quest’anno a Marina di Cecina: (io-andarci) ___________ da quando (io-essere) ____________ bambino e, ora, (essa-venirmi) ___________ un po’ a noia.
3. Le cose ripetute, alla lunga annoiano: (io-ricordarmi) ___________, per esempio, di quando (loro-farmi) ______________ mangiare gli spaghetti al burro con un po’ di parmigiano, tutti i giorni quando (io-ritornare) ____________ da scuola. Oggi non (io- non poterli) ___________ più soffrire.
4. Faceva un freddo cane, ma (noi-continuare) ____________ a camminare nella neve alta. Ogni passo (essere) ___________ più difficoltoso del precedente, eppure (noi_essere) _____________ determinati ad arrivare al rifugio prima di cena: (aspettarci) __________ un piatto di polenta al sugo degno di un cuoco sopraffino! E chi (volerselo) __________ perdere!?
5. (Io-non fare) __________ una colazione così abbondante da secoli: prima non (averne) ____________ mai il tempo, perché (dovere) ___________ uscire di casa presto la mattina e (mangiare) ___________ qualcosina e (bere) ___________ un caffè in fretta e furia.
6. Mentre (io-preparare) ____________ la panna montata con il frullatore elettrico, (telefonarmi) ____________ il receptionist dell’albergo in montagna per dirmi che (loro-confermare) _____________ la mia prenotazione. La chiamata (durare) ____________ un po’ troppo e la panna (diventare) ____________ burro: inutilizzabile per fare quel po’ po’ di torta che (io-volere) ____________ realizzare per il tuo compleanno, accidenti!
7. Quando mio nonno (essere) __________ bambino, (essere) __________ la Befana a portare i regali e non Babbo Natale. Prima di andare a letto il nonno (preparare) ___________ latte e biscotti per la vecchietta, perché (sapere) _________ che a pancia piena (lei- essere) __________ più generosa e (lasciargli) ___________ doni più belli nella calza appesa alla cappa del camino. Adesso, chi (avercela) ___________ più una cappa del camino?
8. Con le mie migliori amiche non (potere) _________ smettere di ascoltare questa canzone di Boy George, quando (essere) __________ adolescenti: (noi-adorare) ____________ tutto di lui, (andare) ___________ fuori di testa ogni volta che (vedere) __________ una sua clip su Videomusic!

Esercizio 2: Qual è il significato delle espressioni che avete trovato colorate in viola nel testo?
A. Venire la pelle d’oca: 1. dare i brividi; 2. dare la sensazione di volare; 3. ammorbidire la pelle con le vibrazioni
B. Venire a noia: 1. non sentirne la mancanza; 2. dare fastidio; 3. scocciare un po’
C. Alla lunga: 1. ossessivamente; 2. prima o poi; 3. con il passare del tempo
D. Un freddo cane: 1. freddo terribile; 2. freddo che i cani possono tollerare, ma noi no; 3. freddo che fa gelare le orecchie ai cani
E. In fretta e furia: 1. non ancora perfettamente pronti; 2. molto rapidamente; 3. molto nervosamente
F. Quel po’ po’ di: 1. preparata con poca farina e poco zucchero; 2. esagerazione; 3. di piccole dimensioni
G. A pancia piena: 1. satolla; 2. con la pancia gonfia; 3. tutto considerato
H. Andare fuori di testa: 1. impazzire; 2. gridare a squarciagola fuori dalla finestra; 3. essere fanatici

Articoli correlati
L’imperfetto indicativo con le canzoni: “Compagno di scuola” di Antonello Venditti
Italiano con le canzoni: “Quattro amici” di Gino Paoli
Italiano con le canzoni estive: “Summer on a solitary beach” di Franco Battiato
50+50=100 (e oltre) canzoni per imparare l’italiano

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: corsi di italiano di gruppo, individuale e specialistico, on line.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

2 comments to L’italiano con le canzoni: imperfetto e passato prossimo con una canzone del nostro passato prossimo!

  • Barbara Bianchi

    Venire a noia e’ toscano, non italiano standard

  • Roberto Balò

    Gentile Barbara,
    non sono d’accordo e la Treccani mi dà ragione: “venire a noia, di cosa che ingenera fastidio, senso di nausea, o addirittura di avversione: anche il cibo più squisito può venire a n.; tutta questa pubblicità televisiva viene a n. anche alle persone più pazienti; gli venne a n. la loro compagnia;”.
    Cordiali saluti

    P.S. La terza persona singolare del verbo essere al presente indicativo si scrive con l’accento “è”, non con l’apostrofo.

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.