Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’italiano con le canzoni e qualche onomatopea: Bobo Merenda di Enzo Jannacci, una riflessione sulle fabbriche di armi

“Bobo Merenda” è il titolo di questa canzone scritta da Enzo Jannacci, uno dei più versatili personaggi della scena artistica italiana, e pubblicata sul lato B del 45 giri di “Ho visto un re” nel 1968.  Benché il testo non sia completamente comprensibile, si può dire che racconta la vicenda di un uomo, Bobo Merenda appunto, che soffre di problemi visivi. Un giorno trova una lente a contatto su un signore (sic!) e finalmente comincia a vedere: vede una ragazza, Blanca, e se ne innamora, soprattutto ha dei sospetti su che cosa stia contribuendo a  fabbricare nell’officina in cui lavora.  Si pone allora e pone delle domande, formula dei dubbi destinati a rimanere senza chiarimenti. Nel testo si dice che questa è una canzone allegra: la musica certamente lo è, il finale apparentemente no, perché Bobo causa un’esplosione e muore. Di lui rimane soltanto la lente a contatto, simbolo della sua presa di coscienza, nuovamente pronta ad aiutare qualcun altro che potrà, come Bobo, vedere, innamorarsi e interrogarsi.
Nel testo della canzone c’è un’espressione che, con sole tre lettere, indica quando una persona chiacchiera e chiacchiera senza dire niente di importante: bla bla bla bla: bla è quella che si definisce parola onomatopeica, cioè una parola che riproduce il suono in forma scritta. La lingua italiana, come moltissime altre, è ricchissima di tali parole, basti pensare al linguaggio dei fumetti. Così, dopo che avrete ascoltato la canzone e riempito gli spazi mancanti del testo, potrete fare un piccolo esercizio, che speriamo troverete divertente, proprio sulle onomatopee da fumetti.

BOBO MERENDA

Bobo Merenda
aveva ____
un giorno che dal caldo
partiva per lavoro
trovò sopra un signore
una lente a contatto
e all’improvviso vide
vide il suo ____ amore
si chiamava Blanca
con gli occhi di _____
di _____

Bo bo bo bo…
Bobo s’innamorò
Bobo s’innamorò
di una lente a contatto
che da sé s’____.
Bo bo bo bo…

E Blanca domandava
ma che lavoro fai
____ nell’officina
ma Bobo non parlava
a lui hanno detto
che quelle strane ____
con le ali di ____
son cose per bambini
di _____ e ____
svitare e avvitare
meglio di non parlare
meglio

Bla bla bla bla…
Blanca s’innamorò
Blanca s’innamorò
ma del ____ di Bobo
mai, mai più si parlò.
Bla bla bla bla…

Ma Bobo innamorato
divenne ____
e un dì al capo officina
chiese: scusi ____
io che lavoro faccio
e se questa roba
è roba per bambini
perché c’è scritto sopra
c’è scritto così in grande
c’è scritto dappertutto
____, ____,
meglio non ____
meglio

Bla bla bla bla…
l’ingegnere parlò
l’ingegnere parlò
fu anche molto ____
ma Bobo non lo ascoltò.
Bla bla bla bla…

Questa è una storia allegra
____ militare
una storia d’amore
meglio non raccontare
io posso solo dire
di Bobo Merenda,
uno che ____
perché era innamorato,
forse per uno ____
ci rimane soltanto
una lente a contatto
una lente a contatto

Bo bo bo bo…
Bobo s’innamorò
Bobo s’innamorò
di una lente a contatto
che da sé s’____.
Bo bo bo bo…

Esercizio 2. Quelle che seguono sono alcune voci onomatopeiche che dovete abbinare alla frase che si adatta loro:
slam; slurp; sgrunt; bau bau; gulp; grrr; drin drin; cra cra; ciuf ciuf; splash; tic tac; smack; pim pum pam; crac; clap clap

1. Lo spettacolo è stato un vero successo.
2. Passa il treno a vapore, quanto rumore fa!
3. Il cane dei miei vicini non la smette di abbaiare.
4. La porta dovrebbe essere chiusa delicatamente, invece lui la sbatte sempre.
5. Sono salito sul ramo del pero, e quello si è rotto sotto il mio peso.
6. Vieni qua, ché ti do un bel bacio!
7. Hanno suonato il campanello, chi va ad aprire?
8. Quando sono arrivato l’ufficio postale era già chiuso, che disdetta!
9. Che strano rumore proviene da questo pacco: sembra una sveglia…
10. Via tutti, devo fare il tuffo più bello del mondo!
11. Che bel gelato! Posso assaggiarlo? Che buono!
12. Quando ho visto quanto mi sarebbe costata quella riparazione, quasi mi veniva un accidente!
13. Ma che voce brutta hai! Sembri una cornacchia!
14. Ho scoperto che mi hai mentito ed adesso sono arrabbiatissimo con te!
15. La notte di Capodanno si sentono scoppiettare petardi per ogni dove.

Articoli correlati

Tutta la grammatica italiana in AdGblog
Italiano-per-stranieri-livelli-b1-b2
Italiano con le canzoni: “Messico e nuvole” di Enzo Jannacci e altri
Impara l’italiano con oltre 50 NUOVE canzoni!

Per soluzioni ed assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com

Amici su Facebook? E su Twitter ci segui? No? allora, Linkedin!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.