Edilingua


banner edilingua

Corsi d’italiano on line/On line italian language courses

Archivi

Verso l’unità d’Italia: le tappe del risorgimento

1820-1821: i primi moti carbonari a Napoli e a Torino, repressi presto dalle potenze europee della Santa Alleanza.

1830-31: Nuove insurrezioni in Emilia-Romagna, anche queste ben presto represse con l’intervento delle truppe austriache. Uccisione di Ciro Menotti, capo della rivolta.

1831: Nel suo esilio politico Giuseppe Mazzini fonda a Marsiglia in Francia il movimento repubblicano “La giovine Italia“.

1832: Il carbonaro Silvio Pellico pubblica “Le mie prigioni”, resoconto della sua detenzione per motivi politici.

1848: Prima guerra d’indipendenza, moti insurrezionali in tutta Italia, dichiarazione di guerra di Carlo Alberto di Savoia all’impero austriaco.

1849: Controffensiva dell’impero asburgico, assedio e resa di Roma e Venezia, fine di tutte le esperienze rivoluzionarie, sconfitta di Carlo Alberto che abdica in favore del figlio, Vittorio Emanuele II.

1858: Accordi di Plombières, allenaza tra Cavour, primo ministro del regno di Sardegna e Napoleone III.

1859: Guerra del Regno di Sardegna e della Francia contro l’Austria. Vittoria dell’esercito franco-piemontese: la Lombardia viene data al Regno di Sardegna. Annessione tramite referendum del ducato di Parma, di quello di Modena, dell’Emilia-Romagna e della Toscana.

1860: In cambio dell’aiuto ricevuto il regno di Sardegna cede alla Francia Nizza e la Savoia.

1860: Spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi in Sicilia per liberare il Sud Italia. Incontro tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II il 26 ottobre 1860 a Teano: il primo cede il Sud Italia al secondo. Fine dei progetti repubblicani di Garibaldi e Mazzini. A novembre anche Marche e Umbria sono annesse al Regno di Sardegna sempre tramite plebiscito.

17 marzo 1861: Vittorio Emanuele II è proclamato Re d’Italia “per grazia di Dio e volontà della nazione.” La costituzione liberale si rifà allo Statuto albertino.

Articoli correlati:

Date d’Italia: 150 anni di storia

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.