Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Maggio: 2014
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

L’italiano con Anna Magnani

collagemagnaniImpariamo oggi l’italiano con Anna Magnani, una delle attrici simbolo del cinema italiano.

Leggi il testo tratto e adattato da Wikipedia ed esegui gli esercizi.

  • ESERCIZIO 1. Inserisci le seguenti preposizioni nel testo:

alla – al – per – dal – nel – tra – con – di

Anna Magnani (Roma, 7 marzo 1908 – Roma, 26 settembre 1973) inizia la sua carriera _____ il 1929 e il 1932 entrando a far parte della compagnia Vergani-Cimara. ___ 1934 passa alla rivista, accanto ai fratelli De Rege, lavorando poi, a partire ____ 1941, in una fortunatissima serie di spettacoli con Totò. In campo cinematografico il suo debutto è segnato dal film del 1934 La cieca di Sorrento. Il 3 ottobre 1935 sposa il regista Goffredo Alessandrini, ____ cui nel 1936 gira Cavalleria. Dopo numerosi film in cui interpreta parti di cameriera o cantante, riesce ad imporsi ____ le sue eccezionali doti di interprete spiccatamente drammatica. Vittorio De Sica nel 1941 le offre per la prima volta la possibilità ____ costruire un personaggio non secondario, quello di Loretta Prima, artista di varietà, nel film Teresa Venerdì.  Il 23 ottobre 1942 dà ____ luce il suo unico figlio, Luca, frutto di una relazione col giovane attore Massimo Serato (a causa della gravidanza la Magnani dovette rinunciare a girare il film di Luchino Visconti Ossessione), il quale l’abbandona non appena lei rimane incinta; l’attrice riuscì ad imporre il proprio cognome _____ figlio, proprio come la madre Marina fece con lei. 

  • ESERCIZIO 2. Unisci le frasi:
  1. Raggiunge la fama mondiale nel 1945 e vince…
  2. Nel film Anna Magnani è protagonista di una delle sequenze più celebri della storia del cinema: la corsa dietro un camion tedesco (dove è rinchiuso il marito), …
  3. Nel 1947 vince il suo secondo Nastro d’Argento e il premio per la miglior attrice alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia…
  4. Nel 1948 interpreta il suo ultimo film con Roberto Rossellini, …
  5. Nel 1949 gira Vulcano, nell’isola vicina a quella …
  6. Nel 1951 interpreta la protagonista del film di Luchino Visconti, sceneggiato da Cesare Zavattini, Bellissima con Walter Chiari, Corrado, Alessandro Blasetti, …
  7. Il 21 marzo 1956 è la prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards a …
  8. La Magnani non presenziò alla cerimonia: l’Oscar venne ritirato da Marisa Pavan, anche lei candidata come migliore attrice non protagonista per lo stesso film, …
  9. Un altro prestigioso riconoscimento internazionale, miglior attrice …

a) per il film L’onorevole Angelina diretto da Luigi Zampa.

b) e vince il suo quarto Nastro d’Argento.

c) prima della rottura della loro relazione.

d) il suo primo Nastro d’Argento grazie all’interpretazione nel film manifesto del Neorealismo, Roma città aperta di Roberto Rossellini (con il quale instaura una relazione sentimentale)

e) dalle mani di uno dei più grandi attori comici di quegli anni, Jerry Lewis.

f) al termine della quale il suo personaggio (la ‘Sora Pina’, ispirato alla figura di Teresa Gullace) viene ucciso dai mitra nazisti.

g)  dove Rossellini sta girando Stromboli terra di Dio con la sua nuova compagna Ingrid Bergman.

h) al Festival di Berlino, le viene conferito nel 1958 per l’interpretazione del film Selvaggio è il vento di George Cukor.

i) vincere il Premio Oscar come migliore attrice protagonista, conferitole per l’interpretazione di Serafina Delle Rose nel film La rosa tatuata, del 1955, con Burt Lancaster.

  • ESERCIZIO 3. Inserisci le parole al posto giusto:

interpreta  – critica – pellicola –  interpretazione  – lavorazione – regista – regia – incassi

Nel 1959 vince il suo secondo David di Donatello per il film Nella città l’inferno con la _______________ di Renato Castellani, interpretato assieme a Giulietta Masina, con la quale si creò però un’accesa rivalità durante la _________________, tanto che le due ebbero rapporti molto difficili: la ___________________ è ambientata in un carcere femminile, in cui l’ingenua Lina (Masina) impara dalla “veterana” Egle (Magnani) i segreti per una vita di successo. Nel 1962 è la protagonista di Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini, ________________ con il quale aveva instaurato un rapporto conflittuale. La Magnani accettò, ma entrambi rimasero insoddisfatti dal risultato ottenuto. Lei disse: “Pasolini mi ha usata”, lui sosteneva che lei era stata: “troppo borghese”. In ogni caso, nonostante le loro incomprensioni, che comunque non andarono mai ad intaccare la stima reciproca, il film ottiene un grande successo di pubblico e di ________________ in Francia, mentre in Italia al grande successo di critica seguiranno invece ________________ deludenti.  Nel 1971 si cimenta con la televisione, fino a quel momento guardata da lei con sospetto: con la regia di Alfredo Giannetti ___________________ un ciclo di tre mini-film intitolato Tre donne. E’ del 1972 la sua ultima  ___________________ cinematografica, nel cameo fortemente voluto da Federico Fellini per il suo film Roma.  Morì a Roma il 26 settembre 1973, all’età di 65 anni, stroncata da un tumore al pancreas.

  • ESERCIZIO 4. Tutte queste frasi sonovere, tranne una. Quale secondo te?
  1. La Magnani rifiutò il ruolo di protagonista del film La ciociara, pellicola che rese famosa Sofia Loren.
  2. Quando a bordo del Vostok, il 12 aprile 1961, Jurij Gagarin compì la prima rotazione della terra, dichiarò: “Saluto la fraternità degli uomini, il mondo delle arti, e Anna Magnani”.
  3. Le è stato dedicato un cratere di 26 km di diametro sul pianeta Venere.
  4. Solo in due film la Magnani non ha recitato con la propria voce.
  5. La Magnani è la sola personalità italiana ad avere una stella nella celebre Hollywood Walk of Fame.

Per vedere se hai indovinato clicca qui.

Articoli correlati
Imparare l’italiano con il cinema italiano
L’italiano con Roma città aperta

Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze.

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare corsi di storia dell’arteworkshop intensivi di tecniche pittoriche classicheworkshop di scultura e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.