Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Luglio: 2012
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Italiano con le canzoni estive: “E la chiamano estate” di Bruno Martino

Bruno Martino doveva avere un debole per questa stagione: l’estate compare nei titoli in due delle sue canzoni più famose, nella già didattizzata Estate e in questa E la chiamano estate, un’altra triste canzone di amore e solitudine estiva. Se per le vostre lezioni volete ascoltare qualcosa di più allegro, date un’occhiata tra gli articoli correlati in fondo al post.

Leggi il testo della canzone, scegli le parole che ti sembrano giuste, poi ascolta la canzone e controlla.

E la chiamano estate
questa estate insieme/senza te
ma non sanno che vivo/muoio
ricordando sempre te
il profumo del mare/fiore
non lo sento, non c’è ancora/più.

Perché non torni qui/là
vicino a me
e le chiamano notti
queste notti insieme/senza te,
ma non sanno che esiste
chi di notte ride di/piange te,
ma gli altri vivono parlano/dormono amano…

E la chiamano estate
questa estate insieme/senza te
il profumo del mare/fiore
non lo sento non c’è ancora/più.

Perché non torni qui/là
vicino a me.
E le chiamano notti
queste notti insieme/senza te,
ma non sanno che esiste
chi di notte ride di/piange te,
ma gli altri vivono parlano/dormono amano…

E la chiamano estate
questa estate insieme/senza te.

Comprensione. Rimetti in ordine la biografia di Bruno Martino.

a. Mai dimenticato dal pubblico, neanche dopo la fine del suo periodo d’oro, scomparve all’età di 74 anni, il 12 giugno 2000.

b. Debutta come pianista jazz nel 1940, all’età di quindici anni, suonando di nascosto in un’orchestrina jazz studentesca.

c. Bruno Martino (Roma, 11 novembre 1925 – Roma, 12 giugno 2000) è stato un cantante, compositore e pianista italiano, famoso tra gli anni cinquanta e i primi settanta.

d. Forte dei consensi ottenuti, tornato in Italia nel 1958, compone canzoni per vari cantanti e crea un gruppo, il Quintetto Bruno Martino: un caso fortuito lo lanciò anche come interprete, quando sostituì il cantante della sua orchestra. Il suo primo successo fu Kiss me kiss me, lanciato nel programma televisivo Ritmi d’oggi; seguirono brani che divennero celebri come Estate, E la chiamano estate, Jessica, Forse, Sono stanco, Sabato sera e tantissimi altri.

e. Nel 1944 entra in Rai, come pianista dell’Orchestra di Piero Piccioni. Negli anni seguenti ottiene grande successo all’estero, principalmente nel Nord Europa, sperimentando un genere originale, un mix di jazz, canzoni napoletane e sue composizioni.

f. Dieci anni dopo, la sua storia viene raccontata attraverso il libro Odio l’estate scritto dalla giornalista musicale Paola De Simone e pubblicato nel luglio 2010. Il volume è interamente dedicato a Bruno Martino e alla sua canzone più nota, Estate (solo in origine intitolata Odio l’estate), divenuta nel tempo uno standard jazz mondiale.

g. Nell’agosto e settembre 1979 condusse sulla rete 2 la trasmissione in quattro puntate “Ottantotto tasti e una voce” insieme col pianista Enrico Simonetti.

h. Nel 1977  il cantante-chitarrista brasiliano Joao Gilberto, scoprì il brano Estate durante una tournée italiana, lo riarrangiò in versione “bossa” e ne fece uno standard, oggi tra i più eseguiti. Tra le sue versioni più celebri, quelle di Chet Baker e Michel Petrucciani, ma numerose sono anche le interpretazioni di cantanti italiani come Mina, Vinicio Capossela, Irene Grandi, Andrea Bocelli.

i. Nel 1991 partecipò, interpretando al pianoforte canzoni sue e non, a molte puntate del programma radiofonico, andato in onda anche in TV, “Radio anch’io”.

j. Partecipò al Festival di Sanremo, del 1961, con il brano A.A.A. Adorabile cercasi, ma non entrò in finale.

1. _c_ 2. __ 3. __ 4. __ 5. __ 6. __ 7. __ 8. __ 9. __ 10. _f_

Articoli correlati

Italiano con le canzoni sull’estate: L’estate sta finendo  dei Righeira, Sapore di sale di Gino Paoli, Estate dei Negramaro, Un’estate al mare di Giuni Russo, Un’estate italiana di Gianna Nannini e Edoardo Bennato.

Altre attività sull’estate: E la chiamano estate… 7 espressioni da conoscere, comprensione: Come comportarsi in spiaggiaTutti al mare!.

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.