Iscriviti alla newsletter


logo adgblog

Categorie

Archivi

Genio, ragione e sentimento.

Canova-AutoritrattoNell’ambito della rassegna “Il Genio Fiorentino”, sarà possibile ammirare fino a luglio la mostra “Ragione e Sentimento. Sguardi sull’Ottocento in Toscana” che si tiene nella Sala delle Reali Poste della Galleria degli Uffizi ed è curata da Carlo Sisi con Giovanna Giusti.
La mostra che raccoglie opere d’arte di solito racchiuse nello scrigno meraviglioso del Corridoio Vasariano, presenta un’antologia di autoritratti di artisti ottocenteschi, particolarmente significativi in Toscana e attraversa vari peridoi della storia dell’arte contemporanea, dal Neoclassicismo fino al Simbolismo.
Molti autoritratti sono affiancati da disegni che illustrano in modo ancora più evidente la relazione tra pittura e disegno in un periodo di particolare fervore artistico e letterario come quello del secolo XIX.
Gli artisti presenti sono di particolare importanza: Canova, Corot, Morelli, Fattori e molti altri, suddivisi in quattro sezioni: Neoclassicismo, Purismo, Realismo, Naturalismo e Simbolismo.
All’elegante e sofisticata purezza tipicamente neoclassica, si succede dunque l’analisi esatta e immediata del Purismo talora addolcita dai toni romantici di Corot, a cui segue un’altra visione della realtà, una resa del mondo mediata dal colore e dalle sue “macchie”, come insegna Fattori, fino ad arrivare all’inquietudine e alla visione quasi fantastica degli ultimi anni dell’Ottocento reperibili nei simbolisti.
La mostra è stata inaugurata lo scorso 14 Maggio ed è realizzata dalla Galleria degli Uffizi in collaborazione con il Gabinetto Disegni e Stampe e la Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti e resterà aperta fino al 1 luglio 2007, dalle 10.00 alle 17.00 (chiuso il lunedì). L’ingresso è gratuito.
Per saperne di più, qui è possibile seguire un interessante video.

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.