Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Novembre: 2016
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Italiano con i mestieri: lessico e preposizioni con Giovannino Guareschi

il tuttofare

il tuttofare

Vi ricordate della Pasionaria, ossia Carlotta, la simpatica e polemica figlia dello scrittore Giovannino Guareschi? Eccola nuovamente protagonista di un altro divertente episodio che ci introduce all’esercizio sul lessico dei mestieri. Iniziate con il primo esercizio che vi chiede di inserire nel testo le preposizioni semplici o articolate.

Un mestiere anche per me

Incominciai a sfogliare i quaderni _____ scuola della Pasionaria. Mi interessai soprattutto di quello del comporre e vi trovai qualcosa che mi preoccupò: Tema: «Parla _____ tuoi genitori. Descrivi la loro vita, il loro carattere; il loro lavoro».
Svolgimento: «I miei genitori sono brava gente. Mia mamma è l’angelo _____ focolare e cucina sul liquigas le vivande saporite che rallegrano la nostra tavola, ma io preferisco il salame, il culatello e le patate lesse. Mio babbo è il sostegno _____ famiglia ed è molto laborioso perché è sempre _____ giro per la casa a piantare chiodi _____ quadri, stringere la vite del rubinetto dell’acqua, regolare il bruciatore della nafta _____ termosifoni, oppure sorvegliare i muratori o il falegname. Mio babbo è anche capace _____ scrivere _____ macchina, _____ nero oppure _____ rosso. Gli piace la lettura e legge molti giornali. Tutte le settimane va in automobile a Milano e poi torna e mia mamma è contenta perché o c’è _____ accomodare la luce elettrica, o c’è _____ fare il rifornimento della nafta, o c’è l’orologio grosso _____ ricaricare ecc.».
Lessi il componimento, poi mi rivolsi _____ Pasionaria: – Dunque tutto il lavoro di tuo padre consiste _____ appendere quadri, _____ ricaricare l’orologio e _____ andare in automobile a Milano. E i quattrini che servono _____ me e _____ voi per vivere, dove li prendo? Lo sai che io, oltre _____ riparare rubinetti e interruttori, scrivo per i giornali e faccio libri?
– Si capisce che lo so -, rispose la Pasionaria. – Ma quello lì non è un mestiere come il falegname o il medico.
– Dunque tuo padre è semplicemente uno senza mestiere!
La Pasionaria non si impressionò: – Si dice mestiere quando uno fa qualcosa _____ cui c’è bisogno. Quando uno ha bisogno _____ una medicina chiama il dottore, quando uno ha bisogno _____ fare una tavola chiama il falegname. Quelli sono mestieri. Nessuno chiama mai lo scrittore perché ha bisogno _____ una storia _____ piangere o da ridere.
– Tu però, le leggi le storie dei tuoi libri – urlai.
– Non c’entra. – replicò la Pasionaria, – Ci sono dei bambini che non le leggono e non succede niente. Però, se un bambino ha le scarpe rotte e non c’è il calzolaio che gliele accomoda, deve camminare _____ piedi nudi.

Esercizio 2. Chi posso chiamare quando la mia casa ha bisogno di una riparazione o di una miglioria? Eccovi alcuni mestieri che dovrete inserire opportunamente nelle frasi che seguono:
ascensorista; caldaista; elettricista; falegname; idraulico; imbianchino; installatore; muratore; piastrellista; vetraio

1. Se ho bisogno di riparare il tetto della mia casa, chiamo il  __________
2. Non mi funziona più l’acqua calda, per riparare il bruciatore chiamo il __________
3. Tutti gli scarichi sono intasati e i tubi sono da cambiare, chiamo l’  ___________
4. Con questi fili scoperti si rischia di prendere la scossa, chiamo l’ ________
5. Abito al quinto piano e non poso certo salire le scale con la borsa della spesa, è necessario chiamare l’ _________
6. Il vento ha fatto sbattere le finestre che avevo lasciato aperte e adesso devo chiamare il  ________
7. Il vento ha anche fatto sbattere le porte, così è necessario anche il  ________
8. Ho comprato la lavatrice nuova, ma per metterla in opera ho bisogno dell’ _________
9. Le pareti di casa sono ormai ingiallite, credo che sia ora di chiamare l’ _________
10. Per completare i lavori in casa, rimane da occuparsi dei pavimenti: per questo mi rivolgerò a un _________

Esercizio 3. Vi presentiamo adesso alcune parole composte da un verbo e un sostantivo, che ci raccontano di altri mestieri o attività; inseritele opportunamente nella frase corrispondente:
guardacoste; guardasigilli; passacarte; portabandiera; portaborse; raccattapalle; reggimoccolo; spazzacamino; taglialegna; tirapiedi

1. Sperava di fare carriera in politica e invece ha finito con l’essere semplicemente il _________ di quel Viceministro.
2. I __________ assolvono ad un compito fondamentale durante una partita di tennis: se non ci fossero loro, sai che caos!
3. In passato era il Gran Cancelliere, oggi è il titolo del Ministro della Giustizia: stiamo parlando del ________.
4. Il ________ ha il compito di pattugliare le acque territoriali. Così vengono chiamate anche le unità navali adibite allo stesso impiego.
5. È il rappresentante della nostra nazionale, che sfila per primo davanti agli altri atleti durante le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi. Stiamo parlando del __________.
6. Il _________ era l’aiutante del boia durante le esecuzioni delle condanne a morte per impiccagione. Oggigiorno, questa definizione sta ad indicare l’atteggiamento servile di una persona nei confronti dei potenti.
7. In un ufficio, chi ha mansioni di poca importanza viene definito un ________.
8. Il suo intervento è fondamentale quando c’è bisogno di diradare un bosco: stiamo parlando del _________.
9. Lo so che sei suo fratello e ti senti responsabile per lei, ma quando tua sorella vuole stare un po’ da sola con il suo fidanzatino, vieni via e non fare il ________!
10. Troppa fuliggine nel comignolo: devo chiamare lo _________.

Articoli correlati
L’italiano con le preposizioni: qualche esercizio per ripassarle
Italiano con il passato prossimo e le preposizioni: un divertente racconto di Giovannino Guareschi, contiene anche un esercizio sul lessico dei mestieri
Italiano con le canzoni: preposizioni e lessico con “Quello che non ho” di Fabrizio De André
Italiano con un quiz: verbi e parole in composizione

Adgblog è il blog ufficiale dell’Accademia del Giglio, scuola di lingua, arte e cultura a Firenze.

Social networks

Adgblog e i suoi libri sono su Anobii, il social network per trovare e condividere i libri: iscriviti e seguici.

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareG+ e Instagram.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.