logo adgblog

Edilingua


banner edilingua

Archivi

XVI Convegno ILSA: Processi di apprendimento linguistico e gestione della classe ad abilità differenziate

LogoILSASabato 27 ottobre si è tenuto a Palazzo Strozzi, nell’Istituto Italiano di Scienze Umane e Studi sul Rinascimento, il XVI Convegno ILSA (Insegnanti Italiano Lingua Seconda Associati).
Come da programma è stato possibile assistere a due interessanti interventi: il primo, tenuto da Mario Comoglio, era relativo al “Cooperative Learning con modalità di inclusione” e ha permesso agli astanti di focalizzare la propria attenzione su quale sia l’effettivo ruolo dell’insegnante-facilitatore, quando e come sia possibile costituire una situazione inclusiva in classe, come rendere l’apprendimento cooperativo strumento per creare interdipendenza positiva tra i membri della classe, senza che l’uno prevalga sull’altro.
Il secondo intervento, invece, tenuto da Cosimo Urgesi, verteva sulla “Neuropsicologia dell’apprendimento linguistico“, descrivendo due diversi tipi di afasia e la tipologia di problemi che si possono incontrare in casi di afasia in soggetti bilingui.
Il convegno è ripreso dopo la pausa pranzo con i laboratori. Chi scrive ha seguito il laboratorio diretto da Silvia Giugni e relativo a “L’importanza del Cooperative Learning in progetti didattici di apprendimento delle lingue in E-learning e Blended Learning”. Nel corso del seminario ci si è chiesti in che modo utilizzare le nuove risorse che la Rete mette a disposizione, individuando, tra i vari tipi di E-learning, quello delle Community aperte come il più innovativo, tramite il quale è possibile peraltro attuare l’E-learning Informale grazie all’uso di chat, wiki e blog.
Un altro laboratorio che si è dimostrato particolarmente originale è stato quello tenuto da Agostino Roncallo del Centro di Ricerche sul Linguaggio e l’Educazione di Verbania, che ha fornito nuovi spunti per l’insegnamento dell’Italiano L2 tramite l’ausilio della Filosofia e soprattutto della creatività.
Il Convegno, quest’anno rivelatosi particolarmente interessante rispetto alle edizioni che lo hanno preceduto, si è chiuso con una sessione plenaria in cui, sia pure con un certo sconforto, si è dovuto registrare un senso di crisi della Glottodidattica nonché dare nota del fatto che il materiale proposto dai manuali e dai testi specialistici ricicla generalmente schemi e argomenti già ampiamente trattati. E’ stato, quindi, evidente per tutti il bisogno di nuovi stimoli e spunti che possano dare entusiasmo e impulso all’insegnamento: ben vengano quindi strumenti innovativi come l’E-learning, il Cooperative Learning e l’ausilio di altre materie per proporre idee più moderne e innovative.

1 comment to XVI Convegno ILSA: Processi di apprendimento linguistico e gestione della classe ad abilità differenziate

  • Contando che siano graditi i necessari complimenti, mi permetto un modesto commento per dimostrare il mio apprezzamento per il fantastico vostro lavoro. Auguri!

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.