logo adgblog

Iscriviti alla newsletter

Categorie

Archivi

Settembre: 2006
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

T come trabocchetto: al bar

trabocchettoSì, purtroppo l’Italia è anche il paese delle truffe e dei trabocchetti. Ce ne sono di ogni tipo. Noi oggi parleremo delle “trappole” al bar e soprattutto di come evitarle.
Allora, siete in Italia, state visitando una città e avete voglia di riposarvi un po’ mettendovi a sedere in un bar per gustarvi un caffè o un tè freddo o quello che volete. Trovate un bar. Che fare per non rischiare di restare spennati? Ecco alcuni consigli:
• Prima di entrare nel bar guardate se all’entrata del bar è affisso un listino prezzi, controllate se vi sia un sovrapprezzo per il servizio al tavolo.
• Se non c’è nessun listino prezzi né dentro ne fuori del locale, potete comunque sedervi al tavolino e chiedere un menù al cameriere.
• Nel caso in cui il cameriere vi risponda che non c’è un menù o un listino prezzi stampato, non vi resta che alzarvi educatamente e salutare il cameriere.
Ricordate inoltre che gli italiani preferiscono consumare le bevande in piedi al banco, perché costano meno: qualche esempio? Un caffè: 0.80-0.90 centesimi, un cappuccino: 1 Euro, una brioche: 0.90 centesimi, una birra: 2-3 Euro. Naturalmente in alcune piazze famose il servizio al tavolo può essere carissimo. A Piazza San Marco a Venezia un caffè e una brioche potranno anche costarvi 8-10 Euro, ma non fatevi ingannare, in un bar qualsiasi un caffè e una brioche non dovrebbero mai e poi mai superare i 4 Euro. Qualsiasi prezzo esagerato segnalatelo subito ai vigili.
Infine, al momento del conto, potete pagare con carta di credito, ma attenzione,non perdetela mai di vista, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio!
E voi avete altri consigli o altri suggerimenti da darci?

Glossario
trabocchetto: piccola trappola
spennato: senza soldi
affisso: attaccato a un muro
sovrapprezzo: prezzo, costo in più
ingannare: prendere in trappola
vigili: poliziotti del comune della città

2 comments to T come trabocchetto: al bar

  • Alysha, Anna, and Emma

    Unfortunately, Italy is a country full of little traps and scams of all kinds. Today, we speak of “traps” at the cafe, and above all, how to avoid them. If you are visiting a city in Italy and want to rest, sit, have a coffee, ice tea, or whatever you feel like — find a bar! How do you not risk spending too much money? Here’s some advice:

    When first entering into a bar, see if there’s a list of prices on the wall and if there’s an extra charge for table service.

    If there are no listed prices inside or outside, then you can sit at a table and ask the waiter for a menu.

    If the waiter responds that there is no menu or printed list of prices, don’t stay! Get up politely and signal to the waiter that you are leaving. Remember that Italians prefer to drink beverages on foot at the bar because it costs less. For example: a coffee should cost 80-90 cents; a cappuccino, one Euro; a crossiant, 90 cents; and a beer, two to three Euros.

    Naturally, in any famous piazza, table service will be more expensive. In Piazza San Marco in Venice, a coffee and a crossiant can cost 8-10 Euros. Do not fall into this trap! In any bar, a crossiant and a coffee should not cost more than four Euros. If you notice any exaggerated prices, notify the police.

    Finally, when the bill comes, you can pay with a credit card, but be careful not to let it out of your sight. Trusting is good, but not trusting is better.

    Do you have any other advice or suggestions for us?

  • […] This article has been translated into English by Anna, Emma, Alysha, students from Bard college. The original article is in Italian « Dante’s nose and his mother tongue   […]

Scrivi un commento

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.