Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

novembre: 2015
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Il tempo con le canzoni, le fiabe e i modi di dire

tempo

Tempus fugit, il tempo fugge… invece di prenderla in senso apocalittico con il rischio di essere colpiti dall’ansia, usiamo questa famosissima locuzione latina, dovuta probabilmente a Virgilio, come spunto per alcuni esercizi rilassanti. Cominciamo con Max Gazzè e una canzone del suo ultimo album Maximilian, della quale dovete completare il testo mentre la ascoltate qui. Passiamo poi a un esercizio con alcune espressioni che riguardano l’oggetto del nostro post ed infine ad una fiaba che termina proprio con uno di questi modi di dire.

La vita com’èMax Gazzè

Se fossi qui dipenderei dalle tue ________
dette sul collo a bassa voce,
ma lo sai l’amore porta guai,
si perde quasi sempre, c’è _______
che facile non si riprende più,
ma tu guarda me, prendo tutta la vita com’è,
non la faccio finita, ma incrocio le dita e mi ______ un caffè.
Ammazzo il tempo provando con l’auto-meditazione,
canto un po’ nella _______
uh uh uh uh uh uh uh uh uh
e mi rimetto ripulendo il mio salotto
dal ______ ricordo che resta di te.
Se fossi qui mi lascerei
tentare dalle tue _______,
però ringrazio Dio che non ci sei
l’amore fa per noi, ma separatamente,
c’è gente che come me non si riprende mai, lo sai.
Guarda te, questo straccio di vita cos’è,
non la faccio finita soltanto perché è _______ un altro caffè.
Ammazzo il tempo provando con l’auto-meditazione,
canto un po’ nella _______
uh uh uh uh uh uh uh uh uh
e mi rilasso finché non avrò più addosso
quel terribile ricordo _______ di te.
Indifferente che mente c’è l’eco di quelle malelingue che
mi han detto uh uh uh uh uh uh uh uh uh
ci sono cose su di lei che è meglio non _______ mai,
sai che ricordo mi resta di noi
uh uh uh uh uh uh uh uh uh
e mi rimetto ripulendo il mio _______
dal terribile ricordo che resta di te.
Guarda me, prendo tutta la vita com’è
non la faccio finita, ma _______ le dita e mi bevo un caffè.
Ammazzo il tempo provando con l’auto-meditazione canto un po’
nella testa uh uh uh uh uh uh uh uh uh
e mi _______ finché non avrò più addosso
quel terribile ricordo rimasto di te.
Indifferente che mente c’è l’eco di quelle ________ che
mi han detto uh uh uh uh uh uh uh uh uh
ci sono cose su di lei che è meglio non sapere mai,
sai che ricordo mi resta di noi,
ma ci son cose su di me che forse non ci ________,
sai che ricordo ti resta di noi.

Esercizio 2. Abbinate correttamente queste espressioni sul tempo alle frasi che seguono:

a) ammazzare il tempo; b) il tempo è galantuomo; c) chi ha tempo non aspetti tempo; d) il tempo è tiranno; e) non è più il tempo che Berta filava; f) aver fatto il proprio tempo; g) dare tempo al tempo; h) lascia il tempo che trova; i) il tempo delle vacche magre; l) anche il tempo è denaro

1. Ormai le cose sono cambiate e non funzionano più come nei bei tempi andati: _______________________
2. Non devi credere che le lunghissime attese dell’autobus per venire al lavoro la mattina non costino nulla: ___________________
3. È talmente insignificante che non incide per niente sulle nostre vite, anzi! Si può proprio dire che __________________ !
4. È arrivato il momento che il Direttore vada in pensione insieme alle sue idee sorpassate: spero che abbia capito di _________________ e che è ora di cambiare!
5. Non te la prendere troppo per il torto subìto, vedrai: ________________________ e giustizia sarà fatta.
6. Fine della pacchia, da domani “austerità” sarà la parola d’ordine: non è più __________________!
7. Secondo me, faresti meglio a non cincischiare pensando di avere tutto il tempo che vuoi per finire il lavoro, ricordati: ________________________
8. Che ne dite di _________________ e aspettare con pazienza che le cose si sistemino?
9. Ho passato un paio d’ore su facebook, poi ho studiato una mezz’oretta, poi ho sfidato un amico a un video gioco… uff, non so più come ________________ in attesa che le cena sia pronta e la mamma mi chiami a tavola!
10. Uh, come si è fatto tardi! Che peccato, mi sarebbe piaciuto rimanere ancora un po’ a chiacchierare con voi, ma, sapete, ________________, e io devo proprio andare. Ciao!

Esercizio 3. In questa fiaba romana, tratta da Fiabe italiane di Italo Calvino, coniuga i verbi al modo e al tempo richiesti dalla logica della narrazione:

Nerone e Berta

Questa Berta era una povera donna che non (fare) ________ altro che stirare, perché (lei-essere) _________ una brava stiratrice.
Una volta, strada facendo, (lei-incontrare) __________ Nerone, imperatore romano, e (dirgli) __________:-Che Dio (poterti) ___________ dare tanta salute da farti campare mille anni!
Nerone, che nessuno (poterlo) __________ vedere tanto (lui-essere) _________ boia, (restare) ____________ di stucco a sentire che (esserci) ____________ qualcuno che (augurargli) __________ di campare mille anni, e (lui-rispondere) ____________:-Perché (tu-dirmi) __________ così, buona donna?
– Perché dopo uno cattivo (venirne) __________ sempre uno peggiore.
Nerone allora (farle) ____________:-Be’, tutto il filato che (tu-fare) ________ da qui a domani mattina, (portarmelo-tu) ____________ al mio palazzo -. E se ne andò.
Berta, filando, diceva tra sé:-Che (lui-volerne) _________ fare di tutto questo lino che filo? Basta che domani quando (io-portarglielo) ____________ (lui-non usarlo) ______________ come corda per impiccarmi alla corda! Da quel boia (esserci) _________ da aspettarsi di tutto!
Ecco che la mattina dopo, (lei-presentarsi) ___________ puntuale al palazzo di Nerone. Lui (farla) ________ entrare, (farsi) ________ dare tutto il lino che (lei-filare) _________, poi (dire) ________:-(Legare-tu) ________ un capo del gomitolo alla porta del palazzo e (cammina-tu) _________ fino a che (essere) _________ lungo il filo.-. Poi (lui-chiamare) ________ il maestro di casa e (dirgli) ________: -Per quanto (essere) _________ lungo il filo, la campagna di qua e di là della strada , (essere) _________ tutta di questa donna.
Berta (ringraziarlo) __________ e (andarsene) ___________ tutta contenta. Da quel giorno in poi (lei-non avere) _________ più bisogno di filare, perché (lei-diventare) _________- una signora.
Quando la cosa (sapersi) _________ per Roma, tutte le donne che (avere) _________ da mettere insieme il pranzo con la cena, (presentarsi) ________ a Nerone sperando anche loro in un regalo come quello che (lui-fare) _________ a Berta.
Ma Nerone rispondeva:-Non (essere) __________ più il tempo che Berta (filare) __________.

Articoli correlati
L’italiano con le canzoni: Sotto casa di Max Gazzè
Italiano con le canzoni estive: “Vento d’estate” di Max Gazzè e Niccolò Fabi
Italiano con la letteratura: l’avarizia con una fiaba, una poesia e qualche proverbio (livelli C1/C2)
Italiano con le fiabe: Mastro Francesco Siedi-e-mangia
Italiano con la letteratura: un esercizio di lessico con la fiaba di Cicco Petrillo

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Social networks

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

2 comments to Il tempo con le canzoni, le fiabe e i modi di dire

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.