Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Dicembre: 2011
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Una poesia per questi giorni: Natale di Giuseppe Ungaretti

collageungaretti500

In questo periodo frenetico che precede il Natale, forse ci si dovrebbe fermare un momento a pensare che cosa in realtà significhi questo giorno, se davvero valga la pena di affannarsi tanto per celebrarlo in una tradizione ormai lontana dalla realtà quotidiana: non è più il tempo della superficialità e dell’illusione che caratterizzavano i Natali precedenti, adesso ogni cosa viene valutata con meno spensieratezza e più considerazione e forse più serietà.

Per questo, la poesia di Giuseppe Ungaretti, scritta nel 1916 in piena Prima guerra mondiale, durante una licenza che il poeta, che era militare, ottenne e che lo allontanò per un po’ dagli orrori del conflitto, ben si adatta a descrivere un momento come quello che stiamo vivendo, un momento in cui si desidera “tirare i remi in barca” nell’attesa dei tempi migliori che questa festività ci annuncia. Alla fine del testo, trovate un esercizio di comprensione.

Natale

Non ho voglia di tuffarmi
in un gomitolo di strade.
Ho tanta stanchezza
sulle spalle.
Lasciatemi così
come una cosa posata
in un angolo
e dimenticata.
Qui non si sente altro
che il caldo buono.
Sto con le quattro capriole
di fumo del focolare.

Parole quiz: trova la definizione corretta tra le tre proposte:

tuffarmi: a) gettarmi; b) nuotare; c) annegare
gomitolo: a) piccolo gruppo; b) labirinto; c) passeggio
capriole: a) salti; b) ceppi; c) volute
focolare: a) tavolo; b) albero; c) caminetto

Esercizio: inserisci le seguenti parole al posto corretto in questo testo sulla prima guerra mondiale

chimiche; larga; difensivi; aerei; conflitto; estensivo; fuori legge; corpi; generazione; mondiale

La Prima guerra _______ è considerata come la prima guerra moderna su ______ scala. In realtà si presenta come una sorta di ibrido tra una tecnologia militare avanzata e una dottrina strategica di stampo post-napoleonico. Tra le innovazioni che cambieranno il volto della guerra c’è l’uso _______ della mitragliatrice a scopi prevalentemente ________. La prima guerra mondiale vede anche l’uso delle armi chimiche e dei bombardamenti ______, che sono già stati messi ______ _____ dalla Convenzione dell’Aia del 1907. Gli effetti delle armi chimiche si rivelano duraturi, sia sui _______ delle vittime (molte delle quali, sopravvissute alla guerra, ne patiranno danni per il resto della vita) che sulle menti dei comandanti della _________ successiva che, avendone visto gli effetti nella Grande Guerra, non vogliono impiegarle nel secondo ________ mondiale, temendo un’escalation di ritorsioni gravissime.

Tratto e adattato da Wikipedia.

Infine guardatevi il video di Paul McCartney “Pipes of Peace“; non è in italiano ma è in tema con il post. Buon Natale a tutti!

Articoli Correlati
Poeticamente… Natale!
Tutti i natali di Adgblog

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: adg.assistance@gmail.com.

Amici su Facebook? E su Twitter ci segui? No? Allora LinkedIn!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.