logo adgblog

Iscriviti alla newsletter

Categorie

Archivi

ICONOS: un sito per parlare di arte

Apollo e DafneUno dei soggetti più amati dagli artisti di tutti tempi è rappresentato dalla mitologia. Spesso, tuttavia, non basta conoscere le antiche storie degli dei greci per riuscire a comprendere a pieno i riferimenti e gli attributi che affollano le opere d’arte. Chi è infatti la giovane che si consuma d’amore osservando il dio del Sole Apollo portare il suo carro? Perché l’alloro è l’albero consacrato a Apollo? Perché Leda è raffigurata con un cigno? Perché la ninfa Europa è dipinta di solito mentre fugge a cavallo di un toro?

Per sapere tutto questo e molto altro c’è bisogno di leggere “Le Metamorfosi” di Ovidio, opera bellissima, ma assai lunga e difficile da ricordare. Ecco allora che sembra una buona idea, prima di andare in un museo o a una mostra di opere rinascimentali o barocche o dell’epoca classica, fare un breve ripasso sul sito ICONOS. Questo sito nasce dall’idea di fare un “viaggio interattivo nelle Metamorfosi di Ovidio” per catalogare gli attributi iconografici dei soggetti profani e, in modo particolare, mitologici. Mi ha colpito particolarmente il modo in cui è stato pensato: nella colonna di sinistra compaiono i vari libri dell’opera ovidiana, consultabili direttamente in latino, ma cliccando su “Le Metamorfosi di Ovidio”, sempre nella colonna a sinistra, apparirà sulla schermata principale una tabella completa non solo dei nomi di tutti i personaggi di ogni singolo libro ma anche di link che rimandano a una breve storia del personaggio e a tutte le immagini dell’arte ad esso correlate. In questo modo è assai più semplice memorizzare le vicende perché una volta lette si possono osservare direttamente nelle figure. Infine cliccando su ogni immagine è possibile trovare la storia dettagliata dell’opera e le informazioni relative alla sua collocazione, alle sue misure e alla tecnica utilizzata per realizzarla.

Il sito nasce da un progetto della Cattedra di Iconografia e Iconologia del Dipartimento di Storia dell’arte dell’Università “La Sapienza” di Roma.

1 comment to ICONOS: un sito per parlare di arte

  • Luigi

    Ci troviamo in una situazione comprensibile e ovvia ma non per tutti e questo è il motivo per il quale non c’è arte intesa come “virtù calcolativa”.
    Visto che non si usano più i princìpi fondamentali ma si sfruttano,automaticamente essi vengono mietuti.