Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Center for Italian Studies


banner italian studies

Italiano con la storia dell’arte: la chiesa di Orsanmichele

Chiesa di Orsanmichele Firenze

Orsanmichele è una delle chiese più belle di Firenze: se volete saperne di più e allo stesso tempo migliorare la vostra conoscenza dell’italiano svolgete i seguenti esercizi.

Attività 1. La costruzione. Coniugate i verbi alla forma passiva del passato remoto o imperfetto.

In via de’ Calzaiuoli circa a metà strada tra il duomo e Palazzo Vecchio esisteva un monastero femminile con vasti terreni e un oratorio che (sostituire) ________ intorno alla metà dell’VIII secolo da una piccola chiesa chiamata San Michele in Orto, da cui derivò il nome di “Orsanmichele”. La chiesa (demolire) _________ intorno al 1240 per far posto ad una loggia destinata a mercato delle granaglie. La loggia (danneggiare) _________ da un incendio il 10 luglio 1304 e (ricostruire) ________ nella forma attuale, a pianta rettangolare.

Nel 1339 l’arte della Seta aveva chiesto al Comune il permesso per eseguire una serie di tabernacoli con le statue dei santi protettori delle Arti, cosa che (accogliere) ________  solo nel 1404. (Stabilire) ________ quali arti avevano il privilegio di uno dei quattordici tabernacoli, la cui decorazione doveva avvenire entro dieci anni pena la perdita del diritto a favore di un’altra Arte. Ne nacque così uno straordinario ciclo scultoreo dei più grandi artisti fiorentini del Quattrocento come Donatello, Brunelleschi, Verrocchio, Ghiberti.

Attività 2. L’architettura. Inserisci nel testo le seguenti parole: chiocciola, navate, palazzi, pilastri, porta, portali, volte

Si accede all’interno da uno dei due __________ su via dell’Arte della Lana. L’interno è a due __________, con due grandi pilastri quadrati al centro, che reggono, assieme ai semipilastri addossati alle pareti, le sei __________ a crociera che sostengono i saloni superiori. Sulla __________ dell’angolo nord-ovest si trova lo staio, antica unità di misura per le granaglie. I __________ sul lato nord mostrano le bocche di scarico, dove esistevano dei canali per far scorrere il grano dal magazzino superiore.

Per accedere ai piani superiori esiste una ripida scala a __________ oppure si può passare dall’edificio di fronte, il Palazzo dell’Arte della Lana, attraverso l’archetto che collega i due __________.

Attività 3. Le opere. Inserisci nel testo le seguenti frasi:

a. che ha macchiato irrevocabilmente alcune delle statue
b. dato che il costo di una statua bronzea era almeno 10 volte più alto
c. eseguito nel 1398-1399 rappresenta personaggi dell’Antico e del Nuovo Testamento
d. le quali sono state messe al sicuro all’interno del museo
e. per ospitare la Vergine col Bambino e gli Angeli
f. si era provveduto a fare copie in bronzo invece che in marmo

A partire dall’Ottocento sono state realizzate copie di alcune delle statue, (1) __________ al primo piano dell’edificio. Soltanto tre statue originali sono in bronzo: quelle della Arti più ricche (Calimala, del Cambio e della Lana), (2) __________ di quello di una statua in marmo. Poiché si reputava disarmonico l’accostamento fra marmo e bronzo, (3) __________ e si era addirittura arrivati ad annerire con delle sostanze oleose alcune statue in marmo per ottenere uniformità, un procedimento scriteriato (4) __________. La statua più famosa è sicuramente il San Giorgio di Donatello, visibile al Museo del Bargello.

L’altare di sinistra presenta il gruppo marmoreo di Sant’Anna, la Madonna e il Bambino di Francesco da Sangallo (1526 circa). Nel lato opposto si trova il tabernacolo costruito da Andrea Orcagna tra il 1349 e il 1359 (5) __________ (dipinto di Bernardo Daddi del 1347),

All’interno molti affreschi della fine del XIV secolo ornano i pilastri, alcune delle pareti e gli spicchi delle volte. Il ciclo pittorico delle volte, (6) __________ , secondo un programma iconografico concepito da Franco Sacchetti.

Testi tratti e adattati da Wikipedia.

Articoli correlati

Italiano con la storia dell’arte, l’arte e l’architettura e Firenze:

La Basilica di San Lorenzo
La chiesa di San Frediano in Cestello
Michelangelo e la Sagrestia Nuova delle Cappelle Medicee
L’Accademia delle arti del disegno
5 famose Madonne fiorentine e 5 famose Annunciazioni

All’Accademia del Giglio è possibile frequentare, corsi di storia dell’arte, workshop intensivi di tecniche pittoriche classiche, workshop di scultura, lezioni di cucina e corsi di lingua italiana per stranieri a Firenze.

Social networks

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareG+ e Instagram.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>