Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Cerchi casa in Italia?

onlyapartments banner

Archivi

Center for Italian Studies


banner italian studies

Directories




Italiano con il congiuntivo: celebriamo l’8 marzo con “La lega: Sebben che siamo donne”

Roma – 8 marzo 1972

Un giorno di marzo di molti anni fa, precisamente il 25 marzo 1911, molte operaie di una ditta di confezioni tessili di New York rimasero imprigionate in un incendio che si era sviluppato nella loro fabbrica e non poterono fuggire e mettersi in salvo, perché chiuse a chiave dai proprietari, che temevano furti o pause troppo prolungate durante il lavoro. Questo episodio viene ricordato ogni anno l’8 marzo, in occasione della festa delle donne, per ribadire quanto sia fondamentale la partecipazione femminile alla vita sociale ed economica in ogni paese. Di donne che hanno pagato con abnegazione, sofferenza e sangue il loro diritto alla vita e alla dignità, la storia, sia essa antica, moderna o contemporanea, ne è stracolma.

A loro è dedicata la canzone che segue: conosciuta anche come canto di protesta delle mondine della Val Padana, è diventata espressione della ribellione dei contadini nel periodo fine secolo XIX, quando cominciavano a formarsi le leghe dei lavoratori, confluite poi nelle varie organizzazioni politiche, anarchiche socialiste o comuniste. Ascoltatela qui e fate gli esercizi.

Esercizio 1. Inserite parole mancanti nel testo.

La lega

Sebben che siamo donne
paura non abbiamo,
per amor dei nostri figli
per amor dei nostri figli.
Sebben che siamo donne
paura non abbiamo,
per amor dei nostri figli
in lega ci _________.

A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori, e noialtri lavoratori.
A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori vogliamo la ________.

E la libertà non viene
perché non c’è l’unione,
crumiri col padrone
crumiri col padrone.
E la libertà non viene
perché non c’è l’unione,
crumiri col padrone
son tutti da ________.

A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori, e noialtri lavoratori.
A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori vogliamo la ________.

Sebben che siamo donne
paura non abbiamo,
abbiam delle belle buone lingue
abbiam delle belle buone lingue.
E sebben che siamo donne
paura non abbiamo,
abbiam delle belle buone lingue
e ben ci _________.

A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori, e noialtri lavoratori.
A oilì oilì oilà e la lega crescerà
e noialtri lavoratori vogliamo la ________.

E voialtri signoroni
che ci avete tanto orgoglio,
abbassate la superbia
abbassate la superbia.
E voialtri signoroni
che ci avete tanto orgoglio,
abbassate la superbia
e aprite il _________.

A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori, e noialtri lavoratori.
A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori vogliamo la _________.
A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori, e noialtri lavoratori.
A oilì oilì oilà e la lega la crescerà
e noialtri lavoratori vogliamo la _________.

Esercizio 2. Sebbene è una delle tante congiunzioni subordinanti che richiedono il congiuntivo. Nelle frasi che seguono inserite le congiunzioni che ritenete adeguate al testo e coniugate il verbo al tempo corretto. Aiutino: potete scegliere tra a condizione che, affinché, benché, eccetto che, perché, prima che, purché, quantunque, sebbene, senza che
1. Tutte le mamme sono pronte al sacrificio ___________ ai loro figli non (mancare) _________ niente.
2. _________ il titolo non (sembrarmi) __________ per niente accattivante, ho deciso comunque di vederlo: beh, devo riconoscere che quel film è proprio bello!
3. Tutto si poteva dire sul suo atteggiamento __________ non (essere) __________ sospettoso e molto offensivo.
4. Il ladro le ha sfilato il portafogli dalla borsa __________ mia nonna (accorgersene) __________: se n’è resa conto solo una volta tornata a casa.
5. Gli operatori del turismo hanno scioperato ________ (riconoscere) ________ il loro ruolo fondamentale nello sviluppo economico della città.
6. Sbrigati! Farai meglio a darti una mossa ed essere pronto a scappare _________ (arrivare) _________ la polizia e (portarti) _________ dentro per aver rapinato la banca!
7. Era disposto a concedergli ancora un po’ di tempo prima di abbandonarlo al suo destino,  ________ (concludere) __________ l’operazione con successo e (dimostrargli) _________ di non essere un incapace.
8. Avrebbe accettato quel compromesso __________ (presentarsi) _________  presto l’occasione buona che gli avrebbe cambiato radicalmente la vita.
9. __________ (dare) ________  l’impressione di essere una mezza calzetta, mio cugino possiede molte doti nascoste e saprà stupirvi alla prima occasione.
10. __________ (abbandonare) _________ gli studi già da molto tempo, Mario decise di tornare sui banchi di scuola per prendere quel famoso diploma a cui aveva dovuto rinunciare _________ suo padre, invalido di guerra, (potere) _________ ritirarsi dal lavoro e lasciargli la sua bottega di artigiano.

Articoli correlati
10 frasi italiane sulle donne
Italiano con la scienza: grammatica e comprensioni con Margherita Hack
Keep calm and studia il congiuntivo
Italiano con canzoni, poesia, cucina e un video: celebriamo il Primo Maggio

Adgblog è il blog ufficiale dell’Accademia del Giglio, scuola di lingua, arte e cultura a Firenze.

Social networks

Seguiteci anche su FacebookTwitterLinkedInPinterestFoursquareG+ e Instagram.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>