Edilingua


banner edilingua

Corsi d’arte a Firenze/Art Courses in Florence

Archivi

Center for Italian Studies


banner italian studies

L’amore. Attività didattica di italiano L2/LS. Seconda parte.

In questa seconda parte dell’attività didattica di italiano L2/LS, intitolata L’amore, Dante, Petrarca, Boccaccio, io e te…, appositamente pensata per un gruppo di studenti di italiano di lingua madre inglese e di un livello compreso tra A1 e A2, abbiamo affrontato più specificamente due famosi testi di Dante Alighieri e uno di Francesco Petrarca. I primi quattro passaggi di questa attività si trovano qui.

Quinta parte

Per riprendere il discorso sul vocabolario, affrontato nella prima parte, ho iniziato la lezione consegnando agli studenti il testo della canzone Mi sono innamorato di te di Luigi Tenco, nel quale mancano alcuni verbi all’infinito. Abbiamo ascoltato una prima volta la canzone nella versione di Luigi Tenco e la seconda volta con la versione di Mina.

Mi sono innamorato di te
perché non avevo niente da __________
il giorno volevo qualcuno da incontrare
la notte volevo qualcuno da __________

Mi sono innamorato di te
perché non potevo più __________ sola
il giorno volevo parlare dei miei sogni
la notte __________ d’amore

Ed ora che avrei mille cose da __________
io sento i miei sogni svanire
ma non so più __________
a nient’altro che a te

Mi sono innamorato di te
e adesso non so neppure io cosa fare
il giorno mi pento d’averti incontrato
la notte ti vengo a __________.

Sesta parte

Ho consegnato agli studenti una fotocopia con i seguenti testi delle poesie di Dante Alighieri e Francesco Petrarca. I testi sono accompagnati da una traduzione in inglese tratta da questo sito. La traduzione è stata necessaria, dato il livello di italiano degli studenti (A1/A2).

Dante Alighieri, Vita Nova, XVII

Donne ch’avete intelletto d’amore,
i’ vo’ con voi de la mia donna dire,
non perch’io creda sua laude finire,
ma ragionar per isfogar la mente.
Io dico che pensando il suo valore,
Amor sì dolce mi si fa sentire,
che s’io allora non perdessi ardire,
farei parlando innamorar la gente.
E io non vo’ parlar sì altamente,
ch’io divenisse per temenza vile;
ma tratterò del suo stato gentile
a rispetto di lei leggeramente,
donne e donzelle amorose, con vui,
ché non è cosa da parlarne altrui.

Ladies who have knowledge of love,
I wish to speak with you about my lady,
not because I think to end her praises,
but speaking so that I can ease my mind.
I say that thinking of her worth,
Amor makes me feel such sweetness,
that if did not then lose courage,
speaking, I would make all men in love.
And I would not speak so highly,
that I succumb to vile timidity:
but treat of the state of gentleness,
in respect of her, lightly, with you,
loving ladies and young ladies,
that is not to be spoken of to others.

Dante Alighieri, Vita Nova, XXIX

Tanto gentile e tanto onesta pare
la donna mia, quand’ella altrui saluta,
ch’ogne lingua devèn, tremando, muta,
e li occhi no l’ardiscon di guardare.

Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d’umiltà vestuta,
e par che sia una cosa venuta
da cielo in terra a miracol mostrare.

Mostrasi sì piacente a chi la mira
che dà per li occhi una dolcezza al core,
che ‘ntender no la può chi no la prova;

e par che de la sua labbia si mova
un spirito soave pien d’amore,
che va dicendo a l’anima: Sospira.

So gentle and so pure appears
my lady when she greets others,
that every tongue trembles and is mute,
and their eyes do not dare gaze at her.
She goes by, aware of their praise,
benignly dressed in humility:
and seems as if she were a thing come
from Heaven to Earth to show a miracle.
She shows herself so pleasing to those who gaze,
through the eyes she sends a sweetness to the heart,
that no one can understand who does not know it:
and from her lips there comes
a sweet spirit full of love,
that goes saying to the soul: ‘Sigh.’

Francesco Petrarca

Canzoniere CCXXXIX

Là ver’ l’ aurora, che sí dolce l’ aura
al tempo novo suol movere i fiori,
e li augelletti incominciar lor versi,
sí dolcemente i pensier’ dentro a l’ alma
mover mi sento a’ chi li à tutti in forza,
che ritornar convenmi a le mie note.
Temprar potess’ io in sí soavi note
i miei sospiri ch’ addolcissen Laura,
facendo a lei ragion, ch’ a me fa forza!
Ma pria fia ‘l verno la stagion de’ fiori
ch’amor fiorisca in quella nobil alma,
che non curò già mai rime né versi.

Towards the dawn when the sweet breeze
over the fresh spring earth stirs the flowers,
and the little birds begin their song,
I feel my thoughts stirred within my soul,
so sweetly by her who has them in her power,
that I must turn again to my own music.
If I could tune my sighs to such gentle music
as Laura makes with the sweetening breeze,
showing her the reason why I’m in her power!
But sooner will winter be the season of flowers,
than love will flourish in that noble soul,
that never cared for my rhymes or song.

Per prima cosa, ho spiegato sinteticamente la trama della Vita nuova e l’importanza e la novità linguistica dell’opera. Poi ho letto il testo in italiano, e subito dopo uno studente ha letto la versione inglese. Alla fine di ogni lettura ho chiesto quali fossero le impressioni sul testo, quale tipo di amore si presentasse, quali fossero le parole ricorrenti, ecc. Vedendo che gli studenti avevano, ovviamente, difficoltà a esprimere le proprie impressioni in italiano, ho detto che potevano anche usare l’inglese: in questo modo sono venute fuori alcune interessanti osservazioni, sia sulla figura della donna stilnovistica, sia sul testo stesso. Ho quindi scritto alla lavagna i punti interessanti osservati durante la discussione, in modo da fissare in italiano le parole importanti che sono emerse.

Articoli correlati

L’amore, prima parte di questa attività didattica.
Se avete bisogno di canzoni d’amore per integrare questa attività cercate in 100 canzoni per imparare l’italiano + altre 50 nuove canzoni.

Per soluzioni e assistenza contattate gli insegnanti dell’Accademia del Giglio, lingua italiana, arte e cultura a Firenze: corsi di italiano di gruppo, individuale e specialistico, on line.

Seguiteci su FacebookTwitterLinkedInPinterest e Foursquare.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>